rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Cronaca

Testate ai passanti, l’aggressore finisce in manette ma poi evade dai domiciliari: “Non riesco a stare chiuso in casa”

Terni, il fermo è scatta dopo l’ennesimo episodio commesso in un supermercato di Gabelletta. Ma durante i controlli, i carabinieri lo hanno trovato di nuovo in strada. Oggi il processo per direttissima

Nove agosto, via Mazzini. Venti settembre, largo Don Minzoni. Ventotto settembre, via Gabelletta. Tre colpi, nel vero senso della parola, in un mese e mezzo.  E alla fine, sono scattate le manette. È stato arrestato nella tarda serata di ieri, dopo l’aggressione in un supermercato nella zona di Borgo Rivo a Terni, il ternano classe 77 che ieri pomeriggio, intorno alle 15.40, ha colpito con una testata un sessantenne che gli chiedeva di indossare la mascherina visto che si trovava all’interno di un esercizio commerciale.

È lui il responsabile dell’aggressione commessa due domeniche fa ai danni di un anziano, colpito mentre si recava alle urne. Ed è sempre lui ad avere tirato un pugno in faccia ad un passante ad inizio agosto in via Mazzini.

Precedenti “specifici” ed altri fatti – ed altri già noti alle forze dell’ordine – hanno fatto scattare le manette ai polsi dell’uomo che, nella tarda serata di eri, è stato arrestato e condotto presso il proprio domicilio in attesa del processo per direttissima che si celebrerà nella mattinata di oggi.

È riuscito a rimanere in casa sua però soltanto per una notte, visto che proprio stamattina, una pattuglia dei carabinieri che passava dalle parti di via del Rivo, notava l’uomo passeggiare tranquillamente. Bloccato dai militari, il 43enne ha ammesso di non riuscire a sopportare la reclusione e dunque aveva deciso di uscire per fare due passi e prendere una boccata d’aria.

Così, alla lista di reati di cui dovrà rispendere davanti al giudice, si aggiunge anche l’accusa di evasione.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Testate ai passanti, l’aggressore finisce in manette ma poi evade dai domiciliari: “Non riesco a stare chiuso in casa”

TerniToday è in caricamento