Venerdì, 18 Giugno 2021
Cronaca

Sedili, materassi e ogni genere di altra immondizia. L’ultima impresa di Dino Cecconi al ruscello dello Staino

Una discarica a cielo aperto, fra sedili di automobili e immondizie di ogni tipo che continuano a contaminare il ruscello dello Staino

Non c’è pace per le acque del ruscello dello Staino, oggetto costante dello sport preferito dagli incivili: il lancio delle immondizie. E non c’è nemmeno un limite morale o remora in chi sta intasando, da anni, quella lingua d’acqua che irriga campi e orti circostanti con il rischio, decisamente realistico, di contaminazioni particolarmente nocive. Nel letto del ruscello scorreva di tutto, da cose più “banali” come sacchi neri pieni di indifferenziata, a plastica di ogni forma e colore, materassi, sedili di auto e altre parti di carrozzeria, compresa una batteria.

È da qui, da questo punto della città simbolico del degrado ambientale, che è ripartita l’azione di bonifica volontaria di Dino Cecconi e del suo “SafeGuard” specializzato nella pulizia e il ripristino del decoro ambientale dei corsi d’acqua, laghi e fiumi. Stavolta Cecconi ha potuto fare affidamento sull'aiuto e il sostegno di cinque volontari (Luca, Simone, Sara, Monika, Catia, Speranza), che hanno raccolto l’appello che Dino, da molti anni, lancia nei confronti dei ternani relativo allo stato di salute dell'ambiente della Conca, in particolar modo quello dei corsi d'acqua, danneggiati dagli scarichi delle industrie e, purtroppo, dall'inciviltà di alcuni cittadini. 

Una azione di bonifica particolarmente complessa e pericolosa, proprio per il rischio di intossicazione, iniziata venerdì 26 e si è conclusa nel pomeriggio di sabato 27 marzo. “Finalmente posso dire che il ruscello dello Staino è stato ripristinato - racconta Cecconi - ma è solo un piccolo risultato rispetto al grande lavoro che ci aspetta. Un’opera che però non vorrei portare avanti in solitaria perché parliamo del benessere ambientale che appartiene a ciascuno di noi. Quindi - conclude - andiamo avanti a testa bassa e se qualche cittadino della nostra comunità avesse voglia di contribuire al ripristino di alcuni siti naturalistici, sarà ben apprezzata la sua disponibilità”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sedili, materassi e ogni genere di altra immondizia. L’ultima impresa di Dino Cecconi al ruscello dello Staino

TerniToday è in caricamento