Tragedia a Genova, l'Italia si mobilita: soccorsi in arrivo anche da Terni

Due unità cinofile sono partite dalla Conca per contribuire alle operazioni di recupero delle persone rimaste sotto le macerie di ponte Morandi

Il ponte crollato a Genova

Arriva anche dall'Umbria e da Terni un contributo alla macchina dei soccorsi che si è mobilitata da tutta Italia dopo il crollo di ponte Morandi a Genova. Sono complessivamente sei le unità cinofile che dall'Umbria sono in viaggio verso il capoluogo ligure e due di queste sono partite da Terni per aiutare i colleghi, le forze dell'ordine, i volontari della protezione civile a recuperare le persone rimaste sotto le macerie. Con la speranza di riuscire a tirarle fuori vive anche se il bilancio dei morti cresce ora dopo ora. 

Anche il sindaco Leonardo Latini ha voluto rivolgere un pensiero alle vittime del crollo del ponte. "Una preghiera per le vittime del disastro di Genova - ha scritto sulla sua pagina Facebook - confidiamo nel lavoro di chi sta cercando di salvare delle vite".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si tornerà in "zona arancione". Domani l'ordinanza che farà retrocedere l'Umbria

  • Lutto a Terni, è scomparso Mauro Moretti noto ristoratore di una storica attività del territorio

  • La storia | "I miei inquilini sono morosi da mesi. Sto pagando tutto io". Lo sfogo di una cittadina di Terni

  • Da San Gemini alla Siberia, la storia d’amore e l’annuncio di Lorenzo Barone: “Mi sposo con Aygul”

  • Terapie intensive, ricoveri ordinari e indice Rt: ecco perché l’Umbria rischia il “cartellino” arancione

  • Inizia il week-end "arancione". Ecco cosa si potrà fare e cosa no

Torna su
TerniToday è in caricamento