Sabato, 23 Ottobre 2021
Cronaca

Trovato morto in casa a cinquant’anni, un’altra vittima sospetta: a Terni si accende l’allarme droga

Il corpo senza vita dell’uomo in un appartamento del quartiere San Giovanni, indaga la polizia. Caccia a possibili legami con altri decessi in città

Potrebbe esserci un filo rosso tra la morte dell’uomo trovato senza vita nella sua a San Lucio il 28 maggio scorso, quella di una donna morta nel canale Cervino sabato scorso e l’ultimo decesso scoperto dalla polizia di Terni nella tarda serata di domenica 14 giugno in un appartamento del quartiere San Giovanni.

L’ultimo decesso in ordine di tempo è quello di un cinquantenne ternano. Il corpo senza vita è stato individuato dagli agenti della squadra volante domenica sera. Del caso si stanno occupando anche i colleghi della squadra mobile sotto il coordinamento del pubblico ministero Marco Stramaglia, della procura della Repubblica di Terni.

Tre decessi in poco più di due settimane sui quali potrebbe allungarsi l’ombra della droga, anche se i contorni delle vicende sono ancora tutti da chiarire. Investigatori al lavoro, dunque per chiarire se ci siano legami tra questi tre episodi e se, più in generale, in città stia girando una partita di droga “killer”, tagliata con sostanze particolari o, al contrario, troppo pura e dunque responsabile di aver provocato dei malori fatali.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trovato morto in casa a cinquant’anni, un’altra vittima sospetta: a Terni si accende l’allarme droga

TerniToday è in caricamento