Droga, scoperto traffico internazionale: il capo della “piovra” ha solo 23 anni

Indagini della guardia di finanza dopo il pacco “stupefacente” intercettato alla fine del 2018. Marijuana ed ecstasy dalla Spagna a Terni passando per Roma

Era il 31 dicembre del 2018 quando i finanzieri in incognito bussarono alla porta di un trentenne bulgaro residente a Terni. All’aeroporto di Fiumicino avevano intercettato un pacco “stupefacente” con dentro tre chili fra marijuana ed ecstasy. Arrivava dalla Spagna, da Siviglia in particolare, e avrebbe arricchito i festeggiamenti del capodanno e le tasche di una rete internazionale di trafficanti.

Da quella scoperta, la guardia di finanza del comando provinciale di Perugia, su delega della procura di Terni, ha iniziato ad indagare per rimettere a posto i tasselli di questa “piovra” dello spaccio. E per ricostruire i vari passaggi che la droga attraversava prima di arrivare nella Conca. E non solo.

Il risultato di questa intensa attività investigativa, che ha visto all’opera anche militari del gruppo operativo antidroga del nucleo di polizia economico-finanziaria di Perugia operare undercover si è concretizzato nei giorni scorsi con una serie di perquisizioni effettuate in diversi appartamenti di Roma e con un arresto. In manette è finito un ragazzo romano di 23 anni che gli inquirenti ritengono essere l’organizzatore del traffico internazionale di sostanze stupefacenti, avente base operativa nella Capitale e svariate ramificazioni all’interno del capoluogo ternano.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Al giovane, le fiamme gialle sono risalite andando a verificare con cura il mittente del pacco consegnato a fine dicembre. E ricostruendo così che era proprio lui a gestire le spedizioni di sostanza stupefacente e a ricoprire il ruolo di “terminale” di una serie di attività legate allo spaccio di droga.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: “Siamo a Terni e non in qualche paese lontano da noi”. La foto scattata all’ospedale fa il giro del web

  • Risse per le strade di Terni e assembramenti in centro. Con il dpcm non cambia la musica

  • Terni a luci rosse, “lucciole” e trans venduti come schiavi del sesso: ecco l’operazione Doña Claudia

  • Arriva il dpcm di Conte, ma è scontro con le regioni. La Tesei pensa a un'ordinanza restrittiva

  • Addio a Maria Chiara. Mons. Piemontese: "Non esiste un'app "Immuni" per la droga. La felicità è altrove"

  • "Sognava di diventare medico". Gli amici e le istituzioni ricordano Maria Chiara. Oggi l'autopsia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TerniToday è in caricamento