rotate-mobile
Venerdì, 21 Gennaio 2022
Cronaca Centro

False dichiarazioni: assolti i cinque consiglieri comunali

Arriva la sentenza sul caso relativo ai documenti di compatibilità presentati da Brizi, Simonetti, Silvani, Rossi e Ferranti al momento dell’ingresso a Palazzo Spada

Arrivano cinque assoluzioni per i consiglieri comunali di Terni finiti a processo per falsità ideologica in atto pubblico. Questa la decisione arrivata dal tribunale di Terni nell’udienza che si è svolta mercoledì pomeriggio. Il giudice Bertani ha definito l’assoluzione per tutti e cinque gli imputati. 

Alla sbarra erano finiti Federico Brizi, Luca Simonetti, Giulia Silvani, Michele Rossi e Francesco Ferranti. La contestazione riguardava la falsità ideologica commessa da privato in atto pubblico, in particolare in relazione alla questione delle morosità verso il Comune di Terni non denunciate al momento dell’incarico comunale. Accusa che dunque il giudice ha ritenuto non sussistere. A difendere gli imputati i legali Roberto Spoldi, Carlo Viola, Manlio Morcella e Alessandro Lardori.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

False dichiarazioni: assolti i cinque consiglieri comunali

TerniToday è in caricamento