menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Controlli della polizia

Controlli della polizia

Complimenti e chiacchiere, sventata truffa ad anziano

Fermato in strada da una rumena che ha tentato di circuirlo, provvidenziale l’intervento della polizia. L’allerta della Questura

Fermato per strada, con chiacchiere e moine, un 86enne ha rischiato di finire vittime dell’ennesima truffa. Provvidenziale è stato però l’intervento degli agenti della squadra volante della Questura, che hanno bloccato e identificato la donna, prima di allontanarla da Terni con un provvedimento firmato dal questore, Antonio Messineo.

I fatti in viale Brin dove la donna ha avvicinato l’anziano dicendo di essere una ungherese per la prima volta in città.  Dietro l’invito a consumare insieme un caffè al bar c’erano però, probabilmente, altre mire. La scena ha suscitato la curiosità degli agenti della volante che passavano da quelle parti. Approfondendo i fatti, i poliziotti hanno verificato che la donna non era ungherese, ma una quarantenne rumena e che era già stata denunciata più volte a Roma per furto con destrezza.

A questo punto è scattato il foglio di via con il divieto di tornare a Terni per i prossimi tre anni.

“Si raccomanda ai cittadini più anziani – mettono in guardia dalla Questura - di fare attenzione agli sconosciuti che, con modi gentili e suadenti, cercano di avvicinarli: potrebbe essere solo un modo per distrarli e derubarli. Si sensibilizzano anche i familiari affinché informino i loro congiunti dei rischi che potrebbero correre durante una tranquilla passeggiata”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TerniToday è in caricamento