rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Cronaca Baschi

Noleggiano auto di lusso e poi le rivendono ai concessionari, scoperta la gang delle truffe

Indagine dei carabinieri di Baschi, raggiri in tutta Italia: attraverso dei documenti fasulli portavano a termine la vendita delle autovetture, incassando migliaia di euro. Denunce e sequestri

La gang delle truffe delle auto a noleggio agiva così. Prima in tre affittavano a loro nome vetture di grossa cilindrata, pagando soltanto le prime rate. Poi, attraverso dei documenti fasulli, cedevano le vetture ad un quarto complice che rivendeva le auto a diversi concessionari in tutta Italia. Il guadagno era notevole perché sostanziosa era la differenza tra quanto pagato e quanto incassato dalla vendita.

Il sistema è andato avanti fino al momento in cui una di queste auto “sospette” non è finita al centro di una indagine condotta dai carabinieri di Baschi. L’inchiesta ha portato dunque alla denuncia di quattro persone ritenute tutte responsabili in concorso di truffa e ricettazione.

Secondo la ricostruzione degli inquirenti, tre degli indagati - tutti di origine campana – prendevano a noleggio a proprio nome presso importanti società di Roma e Nettuno autovetture di categoria superiore che poi cedevano ad un quarto complice il quale, attraverso false procure speciali, le rivendeva ad ignari concessionari dislocati su tutto il territorio nazionale.

È così che i truffatori incameravano cospicui guadagni illeciti derivanti dalla rilevante differenza tra il costo del noleggio (le prime rate) ed il ricavo dalla successiva rivendita dell’auto a prezzo di mercato del seminuovo.

Oltre alle quattro denunce, al momento si è proceduto al sequestro di un veicolo presso una concessionaria in provincia di Salerno, mentre all’autorità giudiziaria sono stati richiesti diversi decreti di sequestro preventivo per veicoli individuati in altre concessionarie, tra le quali una a Baschi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Noleggiano auto di lusso e poi le rivendono ai concessionari, scoperta la gang delle truffe

TerniToday è in caricamento