Cronaca

Pasqua e Pasquetta, ecco dove si può andare e le regole: visite, sport, genitori separati, riti religiosi

Lo schema delle deroghe approvate dal Governo nazionale per questi due giorni di festa

Per Pasqua e Pasquetta anche in Umbria - zona arancione - scattano le ferree regole da zona rossa imposte dal Governo nazionale per evitare assembramenti e festeggiamenti in questi due giorni di vacanza. Il nuovo decreto però non vieta tutti gli spostamenti e non obbliga di stare murati in casa: nonostante la zona rossa sono permesse, per queste feste, come sulla linea dello scorso Natale, visite in altre abitazioni. Ma occhio alle regole per evitare multe che vanno dai 400 ai 3mila euro. Va precisato che è sempre richiesta l'autocertificazione ma in caso di controllo da parte delle forze dell'ordine verrà fornita da loro.

IL NOSTRO SCHEMA: Gli spostamenti

  • Premesso che gli spostamenti sono vietati anche all’interno del territorio comunale, fatta eccezione di per motivazioni di lavoro, salute, e stato di necessità (come ad esempio fare acquisti negli esercizi commerciali aperti), sono previste ulteriori deroghe. 
  • Visita parenti-conoscenti per una sola volta al giorno (tra le 05 e le 22) all'interno del territorio regionale. Deroga valida per un massimo di 2 persone (sono esclusi dal computo minori di anni 14 e soggetti non autosufficienti). Tutti gli spostamenti sono soggetti ad autocertificazione.
  • La partecipazione ai riti religiosi costituisce motivazione legittima per gli spostamenti (preferibilmente verso il luogo di culto più vicino alla propria abitazione) all'interno del territorio comunale.
  • Consentiti gli spostamenti per raggiungere i figli minorenni che abitano con l’altro genitore o da un affidatario. I genitori separati o divorziati possono sia recarsi dai figli o condurli con sè.  Le coppie che vivono in città diverse possono incontrarsi nel luogo in cui si ha la residenza, il domicilio o l’abitazione.
  • Nelle abitazioni in caso di visite - da parte di parenti o conoscenti - il ministero della salute ritiene opportuno mantenere la mascherina e il distanziamento.
  • Vietate visite turistiche o di svago in altri comuni
  • E’ consentita l’attività sportiva ma solo in forma individuale (jogging, bicicletta ecc.) nell’ambito del territorio comunale. Passeggiate consentita ma nei pressi della propria abitazione.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pasqua e Pasquetta, ecco dove si può andare e le regole: visite, sport, genitori separati, riti religiosi

TerniToday è in caricamento