Una tragedia che sconvolse Terni, dieci anni senza Alessio Anthony e Marco: “Impossibile dimenticare”

Gli amici di Cospea hanno dedicato uno striscione ai tre ragazzi deceduti tragicamente la notte tra il 29 e 30 luglio 2010

foto di repertorio

Dieci anni da una tragedia che sconvolse un’intera città. La notte tra il 29 e 30 luglio 2010 tre giovanissimi ragazzi persero la vita a seguito di un tragico, drammatico incidente stradale. Viaggiavano in cinque, all’interno di una Fiat Punto, quando all’altezza della curva per via Alfonsine, da via Narni il conducente perse il controllo del veicolo. Due di questi si salvarono mentre Alessio, Anthony e Marco purtroppo non riuscirono a scampare alla morte. Un momento drammatico ricordato dagli abitanti di Cospea i quali avvertirono nitidamente il fragore dell’impatto ed il successivo incendio, essendo un veicolo alimentato a metano.

Il ricordo dei tre ragazzi

Una lapide è stata collocata nei pressi del tragico incidente. In questi dieci anni si sono avvicendate tantissime persone per salutare o lasciare un piccolo ricordo. Dalle sciarpe e le magliette della Ternana ed altre società di calcio fino mazzi di fiori, lettere, pensierini di ogni genere. Una tragedia assurda quanto dolorosa soprattutto per i familiari e chi ha avuto la possibilità di conoscere i tre giovanissimi ragazzi deceduti. Stamattina gli amici di Cospea hanno voluto rendergli omaggio con uno striscione che capeggia all’altezza del cavalcavia di via Montefiorino: “10 anni son passati, impossibile dimenticare. Il vostro sorriso continuerà sempre a brillare”. Giovanissimi dall’età compresa tra i 16 e 19 anni che stavano tornando da una serata passata in compagnia, nel pieno della loro vitalità, dei propri sogni da inseguire, infranti all’improvviso.   

WhatsApp Image 2020-07-30 at 13.06.18-2

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ciao piccoli fratellini

Un pensiero firmato ‘anonimo’ è stato scritto sulla lapide dedicata ad Alessio, Anthony e Marco: “A volte mi soffermo e mi metto a pensare. Penso a come qualcuno lassù abbia potuto permettere tutto ciò. La vostra prematura scomparsa ha colpito profondamente il mio cuore, quello di tutta una città. Spero solo che possiate continuare la vostra vita innocente e spensierata che questo mondo vi ha spezzato quella maledetta notte. Magari vi ritroverete in un mondo migliore, in un mondo fantastico, pieno di amore, pace e splendidi fiori. Questo è il mio piccolo pensiero anche se non vi conoscevo vi ricorderò. Magari un giorno ci rincontreremo tutti in quel mondo fantastico, colorato, pieno d’amore, pace e splendidi fiori”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La protesta a Terni contro le restrizioni del Dpcm. Il corteo da piazza Tacito a Palazzo Spada: "Libertà"

  • Coronavirus, prove tecniche di un nuovo lockdown. E a Terni tornano le file ai supermercati

  • Nuova ordinanza restrittiva: “Chiusura domenicale dei centri commerciali e attività di vendita. Limitazioni per cerimonie e stop allo sport”

  • Coronavirus, sospese le lezioni per un’altra scuola di Terni tranne per una classe: “Una mattinata particolare”

  • "Indossate la mascherina str..zi”: delirio e risate a Radio Deejay. Lo spot in ternano di Francesco Lancia in soccorso del Governo

  • Il racconto di una mamma: la maestra di mio figlio è positiva al Covid, ecco tutto quello che non funziona nel sistema

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TerniToday è in caricamento