Cronaca

Vaccinazioni Coronavirus, ottomila dosi al giorno: entro metà settembre l’Umbria sarà “coperta”

A fine luglio prima dose per tutta la popolazione, prima dell’autunno la regione punta alla cosiddetta “immunità di gregge”. La situazione

Entro la metà di settembre in Umbria la popolazione aderente avrà effettuato il ciclo completo delle vaccinazioni. È quindi confermata la pianificazione delle vaccinazioni nella regione, che prevede la somministrazione della prima dose a tutta la popolazione aderente prima della fine di luglio e il ciclo completo entro metà settembre, in leggero anticipo sul piano vaccinazioni pubblicato lo scorso maggio.

“Da oggi, lunedì 21 giugno – aggiungono dall’assessorato alla salute della Regione Umbria - la capacità vaccinale regionale tornerà ai livelli ottimali con oltre ottomila vaccinazioni al giorno nei soli punti vaccinali territoriali, dopo un lieve rallentamento della scorsa settimana, dovuto in parte all’aggiornamento del sistema informativo con conseguente riduzione dell’orario di apertura dei punti vaccinali, e in parte anche a seguito del riequilibrio delle dosi distribuite nei vari territori. Si tratta dunque di un ulteriore slancio verso il raggiungimento della cosiddetta immunità di gregge, grazie anche all’avvio delle somministrazioni nelle farmacie, presso i medici di famiglia e nei luoghi di lavoro”.

In base ai dati aggiornati ad oggi, gli umbri che hanno ricevuto almeno una prima dose sono 469.227 (60,85%) mentre quelli che hanno completato il ciclo vaccinale sono 210.579 (27,06%). Le dosi somministrate sono 663.852 a fronte di 724.182 consegnate. I distretti Todi-Marsciano (28,79%) e Spoleto (28,57%) sono quelli dove la campagna prosegue più speditamente. Maglia nera a Narni-Amelia (24,67%) e Terni (24,78%) che sono invece i territori con le peggiori performance in Umbria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vaccinazioni Coronavirus, ottomila dosi al giorno: entro metà settembre l’Umbria sarà “coperta”

TerniToday è in caricamento