Cronaca

Vaccini over 60, via alle prenotazioni: ecco come funziona. Cosa succede nelle altre regioni d’Italia

Da oggi in Umbria è possibile riservare un posto per la somministrazione del farmaco, un sms avviserà su luogo, data e ora. Over 40 “prenotabili” da oggi in Emilia Romagna, le Marche: da luglio vaccinazioni per la fascia d’età 16-39

Venti minuti di coda per smaltire gli oltre tremila utenti in attesa (in quel momento) e poi un paio di passaggi prima di ricevere l’ok alla prenotazione. Da oggi, 17 maggio, l’Umbria consente ai cittadini compresi nella fascia d’età 60-69 anni di riservare un posto per la somministrazione del vaccino anti Covid. Si tratta però di prenotazioni: luogo, data e ora verranno comunicati successivamente attraverso un sms.

Come funziona

Abbiamo testato il sistema prenotando la vaccinazione per un nostro conoscente che – ovviamente – corrisponde alle caratteristiche richieste. Basta avere a disposizione codice fiscale dell’utente e un numero di telefono cellulare. La prenotazione si ottiene accedendo al sito internet della Regione Umbria dedicato ai vaccini Covid (vaccinocovid.regione.umbria.it). Si finisce in coda dato l’elevato numero di accessi e il suggerimento del portale è di non tornare indietro e tentare un nuovo accesso, pena il rischio di perdere la priorità acquisita.
Quando arriva il proprio turno, basta inserire il codice fiscale della persona interessata e spuntare la casella della privacy, oltre ad inserire un numero di cellulare sul quale si riceverà il codice di verifica. Che andrà, a sua volta, inserito in una apposita casella: è questo l’ultimo passaggio per confermare la prenotazione. Un ultimo messaggio avvisa rispetto al fatto che il giorno fissato per la somministrazione del vaccino verrà comunicato successivamente sempre al numero di telefono indicato. Quando? Ad oggi è impossibile dirlo.

Qualche esempio in giro per l’Italia

Marche-2Nelle Marche, ad oggi le prenotazioni sono aperte a: operatori sanitari e sociosanitari, Oss, personale di supporto negli ospedali, ospiti Rsa, cittadini over 80, persone estremamente vulnerabili, persone con gravi disabilità, cittadini da 50 a 79 anni, personale scolastico e università, forze dell’ordine, caregiver e conviventi dei disabili. Per la fascia di età 40-49, le prenotazioni cominceranno da mercoledì 19 maggio, mentre per il mese di luglio è previsto l’avvio della vaccinazione per il resto della popolazione (16-39 anni).

Toscana-2Per quanto riguarda la Toscana, sempre a far data 17 maggio, oltre a estremamente fragili, caregiver, over 80, professioni sanitarie e forze dell’ordine, la prenotazione per la vaccinazione è possibile per i nati dal 1941 al 1971.

emilia romagna-2In Emilia Romagna, oltre alle categorie “standard”, attraverso i medici di medicina generale - che poi somministreranno il vaccino - dallo scorso 13 maggio è possibile prenotare per la fascia d’età 50-54 per cui le somministrazioni cominceranno dal 31 maggio. Per questa fascia d’età la registrazione può anche essere fatta on-line, ma poi sarà sempre il medico di base a procedere con la prenotazione e la somministrazione. Da oggi, 17 maggio, sono inoltre aperte le registrazioni per la fascia d’età 40-49 anni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vaccini over 60, via alle prenotazioni: ecco come funziona. Cosa succede nelle altre regioni d’Italia

TerniToday è in caricamento