Cronaca

Vaccini in farmacia, la lettera al ministro Speranza: no senza la presenza di un medico

L’Ordine dei medici di Terni scrive al titolare della salute e al sottosegretario Sileri: l’atto medico non può essere affidato a soggetti non abilitati per l’osservazione post intervento vaccinale e trattamento delle possibili urgenze ad esso correlate

“Non diciamo di no a centinaia di mini hub vaccinali costituiti nelle farmacie ma diciamo no alla assenza del medico in caso di effettuazione delle vaccinazioni cosa che riteniamo contraria a tutta la normativa vigente nel nostro Stato”.

Con una lettera firmata dal presidente, Giuseppe Donzelli, l’Ordine dei medici chirurghi e degli odontoiatri di Terni si è rivolto al ministro della salute, Roberto Speranza, e al sottosegretario Pierpaolo Sileri, “che da medico può comprendere le nostre preoccupazioni”, in merito alle modalità di somministrazione dei vaccini nelle farmacie.

“L’Ordine dei medici chirurghi e degli odontoiatri è un ente pubblico volto a tutelare il cittadino, garantendo che medici e odontoiatri siano in possesso dei titoli necessari allo svolgimento delle due professioni e che l´esercizio stesso avvenga secondo dei principi di correttezza e decoro” e alla luce di questa considerazione iniziale, il consiglio direttivo dell’Ordine ritiene che, “proprio per l’emergenza della pandemia, l’atto medico non può essere affidato a soggetti non abilitati sia per il triage, sia per la raccolta del consenso informato, sia per l’osservazione post intervento vaccinale e trattamento delle possibili urgenze ad esso correlate”.

L’assenza di un medico, insomma, “riteniamo possa comportare un grave rischio per il cittadino”.

Accanto alla lettera, l’Ordine intende perciò “procedere ad una azione di sensibilizzazione della popolazione nei confronti dei rischi che potrebbero derivare da una attuazione delle vaccinazioni in assenza del personale medico di supporto ed intende comunicare la presente presa di posizione a tutte le istituzioni preposte alla tutela della salute dei cittadini”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vaccini in farmacia, la lettera al ministro Speranza: no senza la presenza di un medico

TerniToday è in caricamento