rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Cronaca

Vaccini Covid, anticipo terza dose per gli under 40: si comincia lunedì

La circolare del generale Figliuolo dopo le anticipazioni del ministro Speranza: “Le Regioni possono iniziare la somministrazione del farmaco, purché siano trascorsi almeno sei mesi dal completamento del ciclo primario”

Anticipato al 22 novembre l’avvio della campagna di somministrazione della terza dose di vaccino anti Covid per la fascia d’età 40-+59 anni.

Nella serata di ieri e dopo le anticipazioni del ministro della salute, Roberto Speranza, il Governo ha deciso di anticipare la data di avvio della somministrazione della terza dose alla popolazione con più di 40 anni a sei mesi dalla conclusione del ciclo vaccinale.

A confermare la scelta è la circolare inviata dal commissario nazionale per l’emergenza Covid19, il generale Paolo Figliuolo: “Alla luce dell’evoluzione del quadro epidemiologico delle ultime settimane - si legge nel documento - con il progressivo incremento dell’incidenza settimanale di nuovi casi e la crescita dei contagi, considerato che le attuali evidenze mostrano dopo circa sei mesi dalla vaccinazione un iniziale decadimento del livello di efficacia dei vaccini nei confronti delle forme sintomatiche pur mantenendo una elevata capacità protettiva nei confronti delle forme severe di malattia, tenuto conto dell’attuale ampia disponibilità di vaccini e dell'elevata capacità di somministrazione dei punti vaccinali attualmente operativi, sentito il ministro della salute (....) le Regioni/P.A. potranno anticipare al prossimo 22 novembre 2021 l’avvio della somministrazione della dose booster in favore dei soggetti di età compresa tra i 40 e i 59 anni, purché siano trascorsi almeno sei mesi dal completamento del ciclo primario di vaccinazione”.

L’obiettivo, scrive ancora il commissario straordinario, è di “accelerare la campagna di somministrazione dei richiami per mantenere un’elevata protezione individuale nei soggetti già vaccinati con il ciclo primario e ridurre il più possibile la trasmissione di SARS-CoV-2 nella popolazione”.

In Umbria, nella fascia d'età compresa fra 40 e 59 anni, i soggetti che hanno completato il ciclo “primario” di vaccinazione sono circa 220mila.

Secondo i dati aggiornati alle 8 di questa mattina - 19 novembre - i vaccinati con ciclo completo in Umbria sono 679.446 (84,11%) mentre la prima dose è stata somministrata a 691.431 soggetti (85,62%). Terza dose per 71.052 (8,81%). I vaccini somministrati sono complessivamente 1.318.060 a fronte di 1.469.324 consegnati. Ne consegue che le dosi ad oggi disponibili sono 151.264 con 11.550 prenotazioni ancora da assolvere.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vaccini Covid, anticipo terza dose per gli under 40: si comincia lunedì

TerniToday è in caricamento