rotate-mobile
Cronaca Centro / Vico dell'Olmo

Vasi rotti e spazzatura rovesciata in terra, prima la sbornia e poi la notte “brava”: ventenne nei guai

Vandalismo nel centro storico di Terni, il teppista individuato dalla Digos grazie alle telecamere della videosorveglianza: scatta la denuncia, dovrà anche pagare una multa per ubriachezza

Una denuncia e una multa per ubriachezza. È il conto salato che dovrà pagare un ventenne ternano dopo la “notte brava” che lo ha visto protagonista lo scorso fine settimana fra vasi rotti, piante gettate a terra, secchi della spazzatura rovesciati. Tutto nel cuore della movida di Terni, tra vicolo San Marco e vico dell’Olmo.

Ad “incastrarlo” sono state le telecamere del sistema di videosorveglianza che hanno ripreso i fatti, consentendo agli agenti della Digos della questura di Terni di dare un volto e un nome al presunto autore, denunciato alla procura della Repubblica di Terni per il reato di danneggiamento di cose esposte alla pubblica fede, oltre al pagamento di una sanzione pecuniaria per ubriachezza.

Nei guai – come detto – un ventenne, incensurato, residente in provincia, che, intorno alle 3 di notte del 15 maggio, anche a causa dello stato di ebbrezza, mentre girovagava per le strade del centro cittadino in compagnia di altri coetanei, risultati estranei ai fatti, si è lasciato andare ad atti di inciviltà, alcuni dei quali sfociati nei reati che gli vengono contestati.

Oltre alla denuncia, nei suoi confronti il questore Bruno Failla ha avviato l’irrogazione del Dacur, il provvedimento che gli vieta di frequentare la zona della movida ternana.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vasi rotti e spazzatura rovesciata in terra, prima la sbornia e poi la notte “brava”: ventenne nei guai

TerniToday è in caricamento