Cronaca

Venditore vittima del commercio online. Paga con banconote false e viene arrestato dai carabinieri di Narni

Dall’accertamento alla successiva denuncia. L’attività di indagine è stata portata avanti dai militari della stazione narnese

foto di repertorio

Un pacco recapitato da un corriere, il pagamento in controassegno e la successiva verifica delle banconote. La truffa che non ti aspetti quando “vittima” del commercio on-line non è l’acquirente ma il venditore. L’episodio risale a qualche giorno fa ed è accaduto nel comune di Narni. L’indagine del comando dei carabinieri ha portato all’arresto di un 45enne, residente in paese, di origini straniere.

L’uomo aveva effettuato un acquisto on-line dal valore di 700euro circa, pagando in controassegno la merce recapitata con banconote da cinquanta euro. Il corriere addetto alla consegna, una volta rientrato nella propria sede operativa, aveva successivamente constatato, a seguito di una più accurata verifica, che le banconote utilizzate per il pagamento della merce, da parte del macedone, erano tutte false.

Il fatto è stato immediatamente denunciato ai militari della stazione di Narni, i quali hanno avviato subito l’attività di indagine che ha consentito di rivenire a casa del truffatore ulteriori 50 banconote false - dello stesso taglio - nonché la merce “acquistata” on-line. Il soggetto è stato quindi tratto in arresto per truffa e spendita di banconote false. Per gli stessi reati i militari hanno anche denunciato a piede libero il figlio convivente, concorrente con il padre nella medesima condotta illecita.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Venditore vittima del commercio online. Paga con banconote false e viene arrestato dai carabinieri di Narni

TerniToday è in caricamento