rotate-mobile
Domenica, 5 Dicembre 2021
Economia

Acciai Speciali Terni, cassa integrazione per oltre 200 lavoratori. Sindacati: “Preoccupazioni sui livelli occupazionali”

L’incontro tra le segreterie delle organizzazioni sindacali e la direzione aziendale alla presenza dell’Amministratore delegato Massimiliano Burelli

Le segreterie territoriali di Fim, Fiom, Uilm, Fismic, Ugl, Usb e le Rsu TK-AST hanno incontrato la direzione aziendale di Acciai Speciali Terni, alla presenza dell’Amministratore delegato Massimiliano Burelli. A seguito di tale riunione le organizzazioni sindacali: “Hanno preso atto del consuntivo sugli investimenti e rappresentato le preoccupazioni sui livelli occupazionali che sono diminuiti dal 19 giugno 2019 ad oggi.”

Nel corso dell’incontro la direzione aziendale ha evidenziato alcuni aspetti legati prettamente alla produzione. L’azienda, a seguito dello stato di crisi perdurante che stanno attraversando la maggior parte delle attività produttive. Inoltre visto l’impossibilità di poter garantire la piena operatività delle proprie, è infatti costretta a ridurre/sospendere le stesse. Pertanto nel periodo presumibile, compreso tra il 2 e 28 novembre, richiederà l’intervento della cassa integrazione ‘Ex Covid’ che potrà interessare fino ad un massimo di 250 dipendenti.

L’individuazione dei lavoratori da porre in sospensione si atterrà a criteri oggettivi, derivanti dalla professionalità dei lavoratori coniugate alla quantità e qualità delle lavorazioni. Tali scelte si conformeranno al rispetto del protocollo di sicurezza per la salvaguardia e la salute dei dipendenti, oltre che di tutte le normative anticontagio previste.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Acciai Speciali Terni, cassa integrazione per oltre 200 lavoratori. Sindacati: “Preoccupazioni sui livelli occupazionali”

TerniToday è in caricamento