Acciai Speciali Terni, la crisi post emergenza Coronavirus: dalla terza decade di giugno stop in sequenza ai reparti

Le nuove fermate previste: alcuni laminatoi di Pix resteranno fermi per tutto il mese, il forno bramme3 sarà spento dal 22 giugno al 1 luglio, il forno bramme7 dal 20 al 7 luglio, il centro di finitura dal 23 al 1 luglio.

foto di repertorio

Chiusi i cancelli di Acciai Speciali fino al 3 giugno con i lavoratori posti in cassa integrazione. Si tratta di due giorni di lavoro, ricordando anche il ponte della festa della Repubblica. Ma è solo l’antipasto perché nella terza decade del mese citato l’azienda ha comunicato il fermo di tutti gli impianti, ad eccezione delle Fucine, che coinvolgerà 2 mila lavoratori, oltre a circa 1500 lavoratori dell’indotto. La crisi si fa sempre più pesante, i clienti del polo siderurgico di viale Brin stentano a riprendere, e calano gli ordini che a giugno sembrano siano del 35-50%.

Il piano di produzione del reparto Acciaieria produrrà 64 mila tonnellate a fronte di 90 mila previsti a budget, il reparto Lac 60 mila, la previsione era di 87 mila, Laf (laminazione a freddo) 33 mila a fronte di 49 mila tonnellate. Alcuni laminatoi di Pix resteranno fermi per tutto il mese, il forno bramme3 sarà spento dal 22 giugno al 1 luglio, il forno bramme7 dal 20 al 7 luglio, il centro di finitura dal 23 al 1 luglio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le prospettive sembrano ancora peggiori a luglio e agosto, ma l’auspicio è un cambiamento di rotta già dalle prossime settimane. Per Marco Bruni, coordinatore della Rsu della Fismic: “La situazione dei volumi è molto pesante, aggravata sicuramente dalla pandemia, ma nei mesi precedenti si notavano cali di produzione interna che venivano sanati dalle bramme provenienti dall’Indonesia, ma che da questo mese non arrivano più”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: “Siamo a Terni e non in qualche paese lontano da noi”. La foto scattata all’ospedale fa il giro del web

  • La protesta a Terni contro le restrizioni del Dpcm. Il corteo da piazza Tacito a Palazzo Spada: "Libertà"

  • Coronavirus, prove tecniche di un nuovo lockdown. E a Terni tornano le file ai supermercati

  • Nuova ordinanza restrittiva: “Chiusura domenicale dei centri commerciali e attività di vendita. Limitazioni per cerimonie e stop allo sport”

  • Coronavirus, sospese le lezioni per un’altra scuola di Terni tranne per una classe: “Una mattinata particolare”

  • "Indossate la mascherina str..zi”: delirio e risate a Radio Deejay. Lo spot in ternano di Francesco Lancia in soccorso del Governo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TerniToday è in caricamento