Acciai Speciali Terni, incertezze e timori. Il sindaco: “Tutelare la salute delle persone è prioritario”

Una giornata interlocutoria sul fronte Ast dopo il decreto del Presidente Conte. Nel primo pomeriggio arriva la nota del primo cittadino che chiede di far luce sulla situazione creatasi

foto di repertorio ast

Incertezze e timori. Non ci sono novità significative sul fronte Acciai Speciali Terni dopo che le segreterie territoriali dei metalmeccanici hanno invocato di riprendere l’esame congiunto con la direzione aziendale, a seguito della pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri. Le segreterie sono rimaste in attesa di una chiamata dopo le rassicurazioni arrivate in precedenza nel riprendere la discussione. Inoltre, sempre ne corso della giornata, hanno chiesto all’azienda di comunicare la sospensione delle attività - per domani martedì 24 marzo – anche a tutte le ditte terze operanti nel sito produttivo

Leonardo Latini: “Tutela la salute prioritario”

Nel corso della giornata anche il sindaco Leonardo Latini è intervenuto sulla delicata questione esprimendo il proprio pensiero a riguardo: “Dopo l'ultimo decreto della presidenza del consiglio dei ministri, si pone il tema delicato della individuazione delle attività che potrebbero continuare la produzione in base a criteri di essenzialità, strumentalità e soprattutto di strategicità. Questo – afferma Latini - con particolare riferimento a quelle aziende che annoverano un numero significativo di lavoratori, come ad esempio AST.

Ferme le competenze del Governo e le attribuzioni agli organi periferici di rappresentanza sul territorio e al di là di ogni considerazione sulla rilevanza strategica di dette attività per l’economia nazionale, occorre tenere bene in considerazione i riflessi che ogni decisione, che dovrà essere presa all’esito di stringenti considerazioni circa gli aspetti sanitari e di sicurezza sui luoghi di lavoro, può avere sia sulla salute dei lavoratori coinvolti che dei cittadini nel loro complesso in questa fase così drammatica della nostra storia.

Appare evidente – dichiara il sindaco -  come i meri parametri economici non possano in questo frangente avere prevalenza assoluta rispetto all’obiettivo comune di tutelare nella maniera più piena ed efficace la salute delle persone. In tale prospettiva una valutazione va senz’altro fatta anche con riferimento alla numerosità dei dipendenti che lavorano direttamente e indirettamente nelle aziende e, a cascata, su tutti i loro contatti in ambito cittadino. Per questo, alla necessità di tutelare la salute dei lavoratori, si aggiunge, per il sindaco, quella di salvaguardare tutti coloro che con essi potrebbero entrare in relazione.

Avverto dunque il dovere - rimarca Latini-  innanzitutto morale, di invocare prioritariamente la tutela della salute delle persone prima ancora degli interessi economici perfino attraverso l’adozione di eventuali decisioni forti che possano garantire una reale ed efficace salvaguardia.   

Tutto ciò anche in considerazione della situazione locale relativa alla lotta per il contenimento del virus e al fatto che le prossime giornate e settimane saranno sicuramente decisive e che, per questo, non possiamo permetterci alcun errore di sottovalutazione, vanificando così pure gli sforzi di coloro che in questi giorni stanno rispettando le precauzioni imposte. E’ proprio in forza di tali considerazioni che la Regione dell'Umbria, nelle more, ha chiesto stamane all'ASL di attivare i controlli più stringenti e severi per verificare il rispetto di tutte le misure sanitarie prescritte dal Governo nazionale all'interno di AST/TK.

Rimane fermo – chiosa il primo cittadino - che nelle aziende e nei luoghi di lavoro che, sempre secondo le decisioni prese dal Governo Conte, continueranno la loro attività, dovrà essere adottate ogni garanzia a tutela dei lavoratori, delle loro famiglie e dei cittadini tutti".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La protesta a Terni contro le restrizioni del Dpcm. Il corteo da piazza Tacito a Palazzo Spada: "Libertà"

  • Coronavirus, prove tecniche di un nuovo lockdown. E a Terni tornano le file ai supermercati

  • Incidente su via Battisti. Un motociclista falciato e portato con urgenza al pronto soccorso

  • Nuova ordinanza restrittiva: “Chiusura domenicale dei centri commerciali e attività di vendita. Limitazioni per cerimonie e stop allo sport”

  • Il racconto di una mamma: la maestra di mio figlio è positiva al Covid, ecco tutto quello che non funziona nel sistema

  • Tragedia a Terni, rinvenuto dalla polizia di Stato cadavere di un uomo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TerniToday è in caricamento