rotate-mobile
Venerdì, 27 Gennaio 2023
Economia

Acciai Speciali Terni, cassa integrazione in arrivo nella seconda parte del mese: “Diminuzione delle commesse”

Incontro tra la direzione aziendale e le Rsu di stabilimenti per illustrare il piano relativo alle fermate degli impianti nel mese di dicembre

Accordo raggiunto, per l’utilizzo della cassa integrazione ad Acciai Speciali, a partire dalla seconda parte del mese di dicembre. Ad annunciare i dettagli dell’incontro le Rsu di stabilimento, dopo riunione tenutasi, nel corso della giornata di oggi – giovedì 1 dicembre – con la direzione aziendale. La decisione è stata adottata: “In considerazione della contingente diminuzione di commesse, ascrivibile alle condizioni di contrazione del mercato siderurgico e metalmeccanico, in generale”.

I periodi di riferimento sono i seguenti: dal 19 al 24 dicembre per un massimo di 400 dipendenti; dal 27 al 31 dicembre per tutti i lavoratori mediante i criteri già stabiliti per i mesi di settembre ed ottobre, attraverso la gestione a carico dell’azienda. Per tutte le fermate degli impianti che non rientrano nei periodi di cassa, i lavoratori interessati potranno recarsi a lavoro e svolgere altre attività o chiedere volontariamente altri istituti previsti dalla contrattazione collettiva come ferie, permessi annui retribuiti o ros.

Nel corso della riunione sono stati divulgate le fermate dei singoli reparti: ACC ferma dal 2 dicembre dalle 14 e riparte con la linea del forno 5 il 4 dicembre alle 22 e con la linea del forno 4 il 5 dicembre ore 6. Dal 19 dicembre tutto il reparto cesserà temporaneamente la produzione, per ripartire ad inizio anno nuovo. Il treno a caldo ferma il 3 dicembre ore 14 per ripartire il 5 dicembre ore 18, per poi fermarsi il 19 dicembre per ripartire a gennaio. I reparti Pix 1 e 2, tranne l’impianto Ba3 che è fermo per l’intero mese di dicembre, fermano il 22 dicembre per ripartire a gennaio. Il Centro di finitura ferma l’8 dicembre e riparte il 12 (ore 6). Inoltre arresta la produzione il 22 dicembre per poi riattivarsi a gennaio.

Infine Società delle Fucine: il colaggio ferma il 22 dicembre per ripartire a gennaio. La fucinatura si arresta temporaneamente il 31 dicembre per riprendere a gennaio. Per ciò che concerne la ripartenza a piena gittata verrà convocata una specifica riunione, entro fine anno corrente.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Acciai Speciali Terni, cassa integrazione in arrivo nella seconda parte del mese: “Diminuzione delle commesse”

TerniToday è in caricamento