rotate-mobile
Sabato, 22 Gennaio 2022
Economia

Se potessi avere… diecimila euro al mese: ecco i “paperoni” di Terni

Sono 366 i contribuenti che dichiarano un reddito superiore a 120mila euro l’anno in città e 16 quelli che invece hanno una dichiarazione pari a zero. I dati del ministero delle finanze e la situazione in provincia

È il 1939 quando Gilberto Mazzi mette in musica il desiderio degli italiani. Se potessi avere... mille lire al mese. Per l’epoca, decisamente una bella cifra. E una bella cifra sono anche i 120mila e passa euro che compongono la dichiarazione dei redditi dei “paperoni” di Terni.

Spulciando i dati delle dichiarazioni dei redditi (anno di imposta 2019) rese disponibili dal Dipartimento dell’economia e delle finanze, si scopre che in città sono 366 i contribuenti che dichiarano un reddito “pari o superiore” a 120mila euro l’anno a fronte di una platea complessiva di 77.199 contribuenti.

Proprio in virtù di un numero così ampio, Terni è la città della provincia che genera l’imponibile più alto, superiore a 1,5 miliardi di euro l’anno. Questo miliardo e mezzo è composto per quasi 800 milioni di euro da lavoro dipendente, per 605 milioni da reddito da pensione e per poco più di 42 milioni di euro da reddito da lavoro autonomo.

Un semplice - ma poco attendibile - conto dice anche che non è Terni la città con il reddito medio pro capite più alto. Dividendo imponibile per numero di contribuenti, emerge infatti che i più “ricchi” della provincia si trovano a Polino dove i 156 contribuenti generano un reddito complessivo prossimo a 3,8 milioni di euro: circa 24mila euro a testa. 

Tornando ai “paperoni”, dichiarazioni a tre cifre si trovano anche ad Orvieto con 94 contribuenti over 120mila euro/anno, Narni (51), Amelia (38), San Gemini (17), Montecastrilli (15), Stroncone (4) e Acquasparta (9). Non ce ne sono ad esempio ad Arrone, Fabro, Castel Giorgio, Ferentillo, Attigliano e Giove.

La fascia di reddito più “affollata” è quella fra 15 e 26mila euro con 22.921 contribuenti a Terni, 4.481 ad Orvieto, 4.320 a Narni, 2.633 ad Amelia e così via.

Da segnalare che soltanto a Terni ci sono dei contribuenti che dichiarano un reddito complessivo “minore o uguale a zero”: sono 16, gli unici di tutta la provincia.  

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Se potessi avere… diecimila euro al mese: ecco i “paperoni” di Terni

TerniToday è in caricamento