rotate-mobile
Venerdì, 2 Dicembre 2022
Economia San Gemini

Tecnifor, Algeco e Locabox: matrimonio a tre per conquistare il mercato

Fusione societaria per l’azienda di San Gemini: nasce un gruppo industriale da 65 milioni di fatturato e oltre 230 dipendenti

Algeco spa si rafforza nel settore delle costruzioni modulari grazie alla fusione per incorporazione, delle società Tecnifor spa di San Gemini e Locabox Costruzioni Modulari srl Trivolzio (Pavia).

Tre strade e tre storie che si incontrano e si uniscono, con l’obiettivo di soddisfare sempre più le esigenze di spazi modulari (o strutture modulari) nei diversi settori: edilizia e infrastrutture, istruzione, pubblica amministrazione, salute e servizi, eventi.

La fusione avrà efficacia giuridica a partire dal primo dicembre 2022 ed è in continuità con il processo di acquisizione iniziato un anno e mezzo fa, del quale rappresenta a tutti gli effetti lo sviluppo. L’operazione ha come obiettivo la finalizzazione di un già avviato processo di integrazione volto allo sviluppo di sinergie, in particolare nell’area commerciale, nonché alla semplificazione dei processi con benefici in termini di maggiore efficienza ed efficacia e quindi di accrescimento della competitività aziendale.

Le società incorporate, operanti nello stesso settore, vantano un portfolio clienti nutrito e una forte

presenza sul territorio nazionale. Questo renderà possibile una maggiore capillarità, l’opportunità di seguire il cliente più da vicino e di affrontare nuove sfide, volgendo lo sguardo anche ai mercati internazionali.

Vito Amati_Ceo Algeco“Siamo orgogliosi di presentarvi questa nuova realtà – afferma Vito Amati, ceo e managing director di Algeco spa – che ci rende a tutti gli effetti azienda leader nella vendita e noleggio di container, spazi modulari e moduli prefabbricati. Un percorso che abbiamo avviato già da alcuni anni e che ora ci permetterà di poter contare su una nuova dimensione aziendale, non solo nei numeri, ma anche nelle competenze e nelle prospettive di sviluppo anche sui mercati internazionali”.

L’operazione permetterà un’estensione significativa dei depositi operativi, che passeranno da 5 a 14 garantendo una copertura integrale del territorio nazionale, isole comprese. La flotta dedicata all’attività di noleggio passerà dalle attuali 6mila ad un valore consolidato di circa

18.500 unità con un potenziale di crescita garantito dall’acquisizione di un sito di produzione in San Gemini.

Il fatturato cumulato nel 2022 si attesterà sui 65 milioni di euro. L’unione di Algeco spa, Tecnifor spa e Locabox Costruzioni Modulari srl non è solo una fusione societaria. Nasce dalla volontà di far crescere ancora di più un grande team di lavoro, forte di un know-how pluridecennale nel settore.

Dall’acquisizione si è avuto un incremento del personale pari al 20% e le risorse impiegate sono passate da 60 a 234 unità. Numerose sono le attività in corso, così come quelle in previsione, per definire un’integrazione a tutti i livelli della popolazione aziendale, prime fra tutte quelle legate alla sicurezza e alla salute nei luoghi di lavoro.

L’azienda è inoltre fortemente impegnata sotto il profilo della sostenibilità. Algeco spa - che fa parte del gruppo Modulaire - pone al centro della sua strategia il modello di “loop within loop”, che impiega i principi dell’economia circolare per ridurre al minimo gli sprechi durante tutte le sue operazioni e attività.

“L’unione è volta infatti – ha precisato lo stesso Amati – a rafforzare ulteriormente il nostro impegno sotto il profilo di innovazione, responsabilità, operatività, reattività, ma anche sostenibilità. Tutti elementi che fanno da sempre parte della nostra realtà”.

L’azienda è inoltre attiva sul fronte della ricerca e sviluppo di nuovi prodotti, grazie all’ausilio di tecnologie avanzate e di un team dedicato.

L’operazione si colloca quindi in un percorso di crescita sul mercato nazionale - e internazionale – nel settore dei prefabbricati, con Algeco spa unico interlocutore contrattuale dal prossimo 1° dicembre.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tecnifor, Algeco e Locabox: matrimonio a tre per conquistare il mercato

TerniToday è in caricamento