rotate-mobile
Mercoledì, 10 Agosto 2022
Economia

Brunello Cucinelli continua a crescere: 415,2 milioni di euro di ricavi netti in sei mesi

Il re del cachemire: “Tutto ci fa immaginare un anno record, con una crescita di fatturato intorno al 15%”

“L’andamento di questo primo semestre 2022 è stato particolarmente bello, con vendite importanti in termini di quantità e di qualità. La stagione autunnale è iniziata con dei risultati ottimi e con forte valore sotto il profilo dell’immagine, per cui tutto questo ci fa immaginare un anno record, con una crescita di fatturato intorno al 15%”. E ancora: “Nelle grandi capitali del mondo abbiamo creato dei luoghi che chiamiamo Casa Cucinelli e che ci pare stiano dando nobiltà e prestigio al brand. La cospicua raccolta ordini della collezione uomo primavera-estate 2023 ci permette di pensare ad un prossimo anno con una sana crescita intorno al 10%”.

Il re del cachemire Brunello Cucinelli non conosce crisi. Il consiglio d'amministrazione della casa di moda Brunello Cucinelli spa ha esaminato i ricavi netti preliminari del primo semestre 2022, in accordo con gli International Financial Reporting Standards (IFRS) emessi dall’International Accounting Standards Board. Secondo la nota dell’azienda, “i ricavi netti sono pari a 415,2 milioni di euro, in crescita del +32,3% a cambi correnti (+28,3% a cambi costanti) rispetto al primo semestre 2021”.

Il primo semestre 2022, prosegue l’azienda, “riporta risultati ottimi, con una crescita dei ricavi pari al +32,3% (+28,3% a cambi costanti) che migliora ulteriormente il trend già molto positivo e pari al +19,6% dei primi tre mesi dell’anno”. Nel secondo trimestre, “i ricavi riportano quindi una crescita del +46,4%, senza dubbio favorita dal limitato controvalore del 2021, che ci consente di realizzare la miglior performance trimestrale di tutti i tempi, raggiungendo un fatturato pari a 218,3 milioni di euro”.

E ancora: “La forte crescita della domanda in Europa, Nord America e Medio Oriente - sottolineano dalla Brunello Cucinelli - ci ha permesso di coprire più che ampiamente gli effetti delle restrizioni applicate al mercato russo e la minor crescita rispetto alle attese del mercato cinese che ha affrontato, negli ultimi mesi, il periodo di maggiori limitazioni legate alla pandemia. Tutti i continenti riportano comunque crescite molto belle, con vendite in leggero aumento anche in Cina sia sul semestre che sul trimestre”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Brunello Cucinelli continua a crescere: 415,2 milioni di euro di ricavi netti in sei mesi

TerniToday è in caricamento