Giovedì, 24 Giugno 2021
Economia

“Compra e vinci”, l’iniziativa di Confcommercio Terni: fare la spesa sotto casa conviene due volte

In palio buoni da 100 a 500 euro per chi acquista nei negozi aderenti fra Terni, Narni e Amelia dal 17 al 24 dicembre. Tutte le informazioni

Il concorso “Compra e vinci” ha il supporto tecnico di Epta srl, società operativa di Confcommercio Umbria e si colloca nell’ambito della campagna nazionale #ComproSottoCasa perché mi sento a casa” di Confcommercio.

L’obiettivo dell’iniziativa è fidelizzare i frequentatori dei negozi di prossimità premiando gli acquisti nelle attività aderenti all’iniziativa “Compro sotto casa perché mi sento a casa – Compra e vinci” localizzate nei comuni di Terni, Narni e Amelia.

Il concorso mette in palio 15 premi in buoni acquisto del valore compreso tra 100 e 500 euro, spendibili a partire dal 1 marzo 2021 presso i negozi aderenti (152) fino a giugno. L'estrazione dei vincitori avverrà entro il 31 gennaio 2021.

Possono partecipare al concorso coloro che effettueranno almeno 10 acquisti distinti (al massimo 3 per singolo esercente) ciascuno di importo minimo pari a 15 euro (nel medesimo scontrino) tra il 18 e il 24 dicembre 2020. I vincitori dei premio saranno estratti tra i partecipanti al concorso.

L’elenco delle attività aderenti sarà pubblicato sul sito www.comproevincosottocasa.it e sulla pagina facebook collegata.

I commenti

“L’iniziativa persegue un duplice obiettivo – sottolinea Stefano Lupi, presidente di Confcommercio Terni -  da un lato sostenere il piccolo commercio fortemente colpito dagli effetti della pandemia, dall’altro evidenziare che la rete dei negozi di prossimità può continuare a svolgere un ruolo importante, soprattutto in termini di qualità del servizio che le grandi piattaforme del web non sono in grado di fornire. La condizione perché ciò avvenga è che si innovi profondamente nelle formule imprenditoriali, occorre che gli operatori si confrontino in modo adeguato e professionale con il tema della digitalizzazione e siano in condizione di fare rete in modo strategico tra di loro”.

“Il ruolo di una associazione è proprio quello di accompagnare ed assistere gli operatori in questo delicato e complesso processo di trasformazione. È importante evidenziare che se siamo riusciti a realizzare questa innovativa azione di consumer-promo - continua Lupi - è grazie alla collaborazione con ICT labs Srl, una azienda  ternana leader in questo settore a livello nazionale, che  ha messo a disposizione gratuitamente la sua professionalità ed alla sponsorizzazione di TTE- TERNI TECH ECONOMY un importante e dinamico   raggruppamento di imprese ternane del settore digitale”.

“Al di là dell’importante messaggio di solidarietà tra settori di attività in ambito locale, questa collaborazione dimostra ancora una volta come sia necessaria una visione integrata di sviluppo delle città e come sia strategico il ruolo delle aziende del digitale. La presenza di realtà locali ben strutturate, qualificate e molto competitive sul mercato nazionale e non solo e la loro indiscutibile funzione propulsiva in termini di innovazione deve rappresentare un importante fattore strategico su cui puntare per la crescita del tessuto economico locale”.  

“La sfida del digitale, diventata ormai con la pandemia ancor più evidente per tutto il settore del piccolo commercio - sottolinea Maria Bruna Fabbri, coordinatore di Confcommercio Terni - presuppone però specifiche declinazioni in relazione alla dimensione e al posizionamento della singola impresa. Non basta trovare professionalità e competenze tecniche. Ai fini di un corretto posizionamento di mercato, è l’imprenditore in prima persona che deve essere in grado di valutare e decidere quali strategie commerciali sul piano digitale e di comunicazione porre in essere. Nella consapevolezza che si tratta di un percorso complesso, ma anche ineludibile, come associazione riteniamo fondamentale agire non solo in termini di assistenza e formazione alla singola azienda ma anche di definizione di strategie ed azioni di messa in rete tra imprese, comunque necessarie ed importanti per affrontare questa articolata trasformazione”

“Fondamentale – conclude Lupi - è anche il ruolo delle istituzioni locali alle quali abbiamo chiesto di attuare scelte nuove e coraggiose per realizzare sinergie pubblico-private con cui mettere in campo politiche attive in materia di rivitalizzazione del commercio ed attrattività delle città”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Compra e vinci”, l’iniziativa di Confcommercio Terni: fare la spesa sotto casa conviene due volte

TerniToday è in caricamento