rotate-mobile
Venerdì, 14 Giugno 2024
Economia

Compravendita casa, in Umbria prezzi stabili e boom di mutui a under 35

L’andamento del mercato immobiliare nel report della Camera di Commercio: nel primo trimestre 2022 si registra un +12 rispetto all’anno passato

Cresce anche in Umbria il mercato delle case. L’incertezza economica determinata dagli effetti della guerra in Ucraina, con il rallentamento della crescita e l’accentuazione dell’inflazione (che era già in netto aumento  nell’ultimo trimestre 2021) a sopra l’8%, in abbinata a tassi di interesse che restano ancora contenuti, continuano a spingere il mercato immobiliare. Il quadro lo fornisce il report della Borsa Immobiliare dell’Umbria, curato da Francesco Marco Maiotti, membro del Comitato per il Listino della Borsa immobiliare.

In termini di numero di compravendite di immobili residenziali nel primo trimestre 2022 si è registrato +12% rispetto allo stesso trimestre 2021, mentre il non residenziale ha messo a segno +12,8%. Dati che confermano come il mattone, soprattutto in momenti di alta inflazione e di incertezza, continui a rappresentare per gli italiani un solido bene rifugio. Anche se, a guardare bene i dati, qualche timore di stangata sui tassi di interesse comincia a serpeggiare e a tirare la crescita è il boom dell’erogazione dei mutui agli under 35, sostenuti dagli incentivi dello Stato.

Il quadro dei dati dell’Agenzia delle Entrate mostra, a livello di circoscrizioni territoriali, gli aumenti più elevati nel Mezzogiorno d’Italia (Sud continentale +13,8%, Isole +13,8%); seguono il Centro (+13,4%) e il Nord-Ovest (+13,1%), mentre il Nord-Est è fanalino di coda con +6,5%. Da notare che, ad eccezione di Nord Ovest e Nord-Est, l’incremento maggiore riguarda i non capoluoghi rispetto ai capoluoghi. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Compravendita casa, in Umbria prezzi stabili e boom di mutui a under 35

TerniToday è in caricamento