Il sindaco di Terni va all’Ast: la priorità è la salute dei dipendenti

Latini, accompagnato dal vice Giuli e dall’assessore Fatale in visita agli stabilimenti di viale Brin: constatato lo sforzo dell’azienda per mantenere il distanziamento tra i lavoratori e consentire lo svolgimento delle attività in sicurezza

“Abbiamo preso atto delle precauzioni adottate agli ingressi, nei punti dove vengono distribuiti i pasti e nelle aree nevralgiche degli stabilimenti, constatando lo sforzo che l’azienda ha posto in essere finora per mantenere il distanziamento tra i lavoratori e consentire lo svolgimento delle attività in sicurezza”.

Il sindaco di Terni, Leonardo Latini, accompagnato dal vicesindaco Andrea Giuli e dall’assessore allo sviluppo economico Stefano Fatale, si è recato stamattina – 10 aprile - negli stabilimenti dell’Acciai Speciali Terni. A ricevere la delegazione amministrativa, il responsabile delle relazioni esterne Tullio Camiglieri, assieme a Fabio Di Gioia, oltre al direttore dello stabilimento Massimo Calderini e il direttore di produzione Dimitri Menecali.

“È stata una visita utile per confrontarci con l’azienda sulle misure adottate a tutela dei lavoratori, dopo la ripresa parziale delle attività, in questa fase che continua ad essere d’emergenza anche per la nostra città”, ha detto Latini.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In riferimento alle modalità d’organizzazione della visita in Ast, il sindaco Latini ha ribadito che nella giornata di ieri aveva ritenuto opportuno estendere la possibilità di partecipare anche ai rappresentanti dei gruppi consiliari di Palazzo Spada “proprio per dare l’opportunità a tutti, maggioranza e opposizione, di confrontarsi e prendere atto della situazione”. “Per motivi di sicurezza – precisa però Latini - l’azienda ha ritenuto di organizzare le visite in maniera scaglionata, così i rappresentanti del consiglio potranno entrare in Ast nei prossimi giorni, ma l’obiettivo che ci eravamo posti sarà comunque raggiunto”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: “Siamo a Terni e non in qualche paese lontano da noi”. La foto scattata all’ospedale fa il giro del web

  • Risse per le strade di Terni e assembramenti in centro. Con il dpcm non cambia la musica

  • Terni a luci rosse, “lucciole” e trans venduti come schiavi del sesso: ecco l’operazione Doña Claudia

  • Arriva il dpcm di Conte, ma è scontro con le regioni. La Tesei pensa a un'ordinanza restrittiva

  • Addio a Maria Chiara. Mons. Piemontese: "Non esiste un'app "Immuni" per la droga. La felicità è altrove"

  • "Sognava di diventare medico". Gli amici e le istituzioni ricordano Maria Chiara. Oggi l'autopsia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TerniToday è in caricamento