La Via della Seta porta a Terni milioni di euro e posti di lavoro: i dettagli del patto AeroSeatek-Giant Aviation

Fino a 130 occupati con un investimento iniziale da 10 milioni per produrre sedili e interni degli aerei. Il cliente principale sarà Airbus. Bellavigna: abbiamo le migliori professionalità, in questa città è ancora possibile fare qualcosa

Terni e la Cina si incontrano lungo la Via della Seta. Il percorso che mille anni fa portò Marco Polo alla scoperta dell’Oriente, oggi porta nella città dell’acciaio un investimento milionario e la possibilità di creare nuovi posti di lavoro, ad altissimo contenuto professionale e tecnologico.

Nella sala Pirro di Palazzo Carrara a Terni è stato illustrato il patto di collaborazione, la joint venture, che mette assieme l’azienda ternana AeroSeatek e il fondo di investimento cinese Giant Rock Investment Limited. Un accordo economico-finanziario che porterà a Terni la produzione di poltroncine e arredi d’interni per le grandi compagnie dell’aviazione civile a livello mondiale, prima fra tutte la Airbus.

Dopo la firma di ieri a Roma, l’incontro di Terni è stato organizzato per fornire qualche dettaglio in più si questo progetto che vede la collaborazione di Gepafin, il braccio finanziario della Regione Umbria, e Sviluppumbria, l’agenzia regionale che si occupa di marketing e sviluppo del territorio.

giant rock aeroseatek (1)-2Al tavolo della autorità si sono seduti Gianluca Bellavigna, ad di AeroSeatek, assieme a Lu Dong, presidente del fondo di investimenti Giant Rock, attivo oltre che nel settore dell’aviazione civile, anche nel comparto biomedicale, nell’agricoltura e nella altissima finanza.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

giant rock aeroseatek (3)-2“Padrone” di casa il vicesindaco di Terni, Andrea Giuli, oltreché il sindaco Leonardo Latini, e gli assessori Orlando Masselli e Benedetta Salvati. “Questa è una operazione significativa per lo sviluppo del territorio, martoriato dalla crisi. Non è vero che a Terni non ci sono idee e che un’area abbandonata”.

I dettagli dell’operazione parlano di un investimento iniziale di dieci milioni di euro e un incremento occupazionale che – nell’arco dei prossimi quattro anni – arriverà fino a 120/130 persone. “Tutti ingegneri con professionalità altissime”, spiega Bellavigna. Terni, e quindi AeroSeatek, si occuperà della progettazione, del disegno e dell’assemblaggio dei sedili che saranno realizzati secondo sofisticati standard tecnologici. “Saranno prodotti unici nel loro genere”, aggiunge Bellavigna, caratterizzati da peso ridotto (che consente alle compagnie aeree di risparmiare milioni di euro sui costi di gestione), design innovativo, materiali all’avanguardia e che necessiteranno di poca manutenzione. “Il primo sedile non uscirà da Terni prima del prossimo anno e mezzo”, precisa ancora Bevilacqua, ricordando che l’assemblaggio avverrà nel territorio in uno stabile che AeroSeatek sta individuando e grazie ad alcuni componenti che saranno invece prodotti in Cina.  

“Abbiamo lavorato per garantire a questo progetto di restare sul territorio, nonostante le difficoltà legate a burocrazia e accesso al credito”, commenta Carmelo Campagna, presidente di Gepafin. “Si tratta di una scommessa importante per questo territorio”, gli fa eco Giuseppina Baldassarri, responsabile di Sviluppumbria per il Ternano.

“Conosciamo l’importanza dell’industria nel Ternano – dicono i rappresentanti della delegazione della Giant Rock – e abbiamo individuato il partner giusto, perché il business non si fa soltanto con i progetti e con i prodotti, ma soprattutto con le persone”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si tornerà in "zona arancione". Domani l'ordinanza che farà retrocedere l'Umbria

  • Lutto a Terni, è scomparso Mauro Moretti noto ristoratore di una storica attività del territorio

  • Esce dall'auto e poco dopo si accascia a terra e muore. Un sabato pomeriggio drammatico a Ferentillo

  • Da San Gemini alla Siberia, la storia d’amore e l’annuncio di Lorenzo Barone: “Mi sposo con Aygul”

  • Terapie intensive, ricoveri ordinari e indice Rt: ecco perché l’Umbria rischia il “cartellino” arancione

  • Tragedia ad Arrone, muore una giovane mamma: “Siamo tutti sotto choc, increduli e scossi”

Torna su
TerniToday è in caricamento