rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Economia Maratta

Ilserv, vertice in Regione: “L’azienda valuta il ritiro del licenziamento collettivo”

I sindacati al tavolo insieme a Confindustria e Rsu: si va verso un passo indietro sul fronte occupazionale anche in virtù della prossima scadenza di alcuni bandi

Si va verso il ritiro del licenziamento collettivo da parte dell’azienda Ilserv. Questo quanto è emerso dalla riunione che si è svolta venerdì mattina in Regione, a cui hanno preso parte le segreterie territoriali di Fim-Fiom-Fismic, le Rsu di Ilserv, la società Ilserv, Confindustria e la Regione nell’ambito della fase amministrativa del licenziamento collettivo. 

Le organizzazioni sindacali hanno richiesto il ritiro della procedura visto che “le condizioni attuali - scrivono le sigle in una nota - modificano le motivazioni alla base dell’apertura della stessa, in quanto siamo di fronte alla diminuzione degli esuberi dichiarati e alle novità rispetto alle gare di appalto”. “A proposito di ciò, dai confronti avvenuti in questi giorni è emerso che una gara si chiuderà presumibilmente entro il 30 settembre e un’altra è stata aperta in questi giorni”. 

Dopo una lunga e approfondita discussione, l’azienda si è resa disponibile a valutare la proposta delle organizzazioni sindacali di ritiro della procedura di licenziamento collettivo, riservandosi la possibilità di fare approfondimenti tecnico-legali. Le parti poi hanno concordato di aggiornare il tavolo in presenza il 20 settembre. Inoltre il 14 settembre è in programma un incontro tra Rsu di Ilserv e azienda, il 17 tra le segreterie sindacali e Tapojarvi, il 21 settembre per Ast. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ilserv, vertice in Regione: “L’azienda valuta il ritiro del licenziamento collettivo”

TerniToday è in caricamento