rotate-mobile
Venerdì, 24 Maggio 2024
Economia

L’area di crisi complessa non basta più, idee e riflessioni per lo sviluppo della conca ternana

Le riflessioni emerse dall’iniziativa promossa dal Comune di Narni e dall’associazione Pensare il domani. L’assessore Giovanni Rubini: “La sostenibilità deve essere il filo conduttore di una programmazione dello sviluppo in un’area caratterizzata sia da una situazione di crisi economica e occupazionale”

Ha riscosso un buon successo l’iniziativa “Pensare il domani, progettare il presente, il futuro industriale sostenibile della conca ternana”, organizzata nei giorni scorsi presso Palazzo Eroli a Narni dall’amministrazione comunale narnese in collaborazione con l’associazione Pensare il Domani.

“È stata una prima occasione per riflettere e per parlare di sviluppo sostenibile nella conca ternana - ha sottolineato l’assessore all’ambiente del Comune di Narni, Giovanni Rubini - L’iniziativa è nata con lo scopo di essere inserita all’interno del festival dello sviluppo sostenibile promosso da Federmanager Terni, Asvis e l’amministrazione comunale. La conca ternana - ha aggiunto Rubini - è un sistema urbano integrato e il suo sviluppo va pensato con strumenti di programmazione e di intervento che agiscano in modo unitario e sistemico, sfruttando le sinergie attivabili tra i soggetti, i settori, i territori. La sostenibilità deve essere il filo conduttore di una programmazione dello sviluppo in un’area caratterizzata sia da una situazione di crisi economica e occupazionale, sia da condizioni ambientali caratterizzate da alti livelli di emissioni di gas climalteranti e di inquinanti atmosferici”.

“L’inclusione nel programma di area di crisi complessa – aggiunge Rubini - non si è rivelata sufficiente a risolvere i problemi aperti. Come anticipato, questo è un primo appuntamento da dove ripartire con tanti temi trattati e da qui va ampliato ora il ragionamento per condividere con le associazioni di categoria e i sindacati riflessioni e programmi utili per lavorare in maniera sinergica. Come amministrazione, possiamo essere il collante di questo lavoro ed essere utili , collaborando con il Comune di Terni e le altre istituzioni, come istituzioni locali a svolgere il ruolo di supporto ad un percorso virtuoso e non disperdere risorse”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L’area di crisi complessa non basta più, idee e riflessioni per lo sviluppo della conca ternana

TerniToday è in caricamento