Lavoro all’Asm, la “grana” dei requisiti: ecco chi può partecipare ai concorsi

Aperte le selezioni per 9 posti a tempo indeterminato. Ma le richieste relative all’esperienza “tagliano” le gambe a molti aspiranti. “Incognita” graduatorie

La sede di Asm

Che ci sia un’azienda – pubblica o privata – che offre lavoro è un dato senza dubbio positivo. Che il contratto proposto sia a tempo indeterminato, rappresenta un ulteriore elemento di rilievo. Dall’altra parte c’è però una platea di “concorrenti” che sta diventando sempre più attenta alle offerte proposte. E che proprio per questo analizzano fino alla virgola i bandi.

LEGGI: Lavoro all’Asm, le posizioni aperte

E proprio analizzando nel dettaglio i requisiti richiesti nei bandi aperti dall’Azienda speciale multiservizi di Terni (Asm) più di qualcuno ha storto il naso. Non tanto perché per alcune posizioni viene richiesto “soltanto” il diploma di scuola media superiore (e in un caso l’abilitazione alla qualifica di responsabile della sicurezza) e per altre la laurea. Il passaggio cruciale è quello che viene ripetuto in tutti gli avvisi e che fa riferimento alla “esperienza professionale” variabile tra 6 e 12 mesi nella attività a cui fa riferimento il bando stesso “in aziende che gestiscono servizi pubblici locali di rilevanza economica (art 1 DPR 168/2010) relativi al servizio di distribuzione di energia elettrica, gas, acqua e raccolta e smaltimento rifiuti”.

Di fatto, il concorso pubblico richiede di avere maturato un’esperienza in una azienda simile – o la stessa – per la quale si tenta di lavorare. Requisito questo, va da sé, “taglia” le gambe ad una platea piuttosto ampia di potenziali concorrenti.

Che rischiano, allo stesso modo, di continuare a trovare le porte chiuse.

“Espletate le prove d’esame e valutati i titoli – si spiega infatti negli avvisi - la commissione forma la graduatoria generale di merito, secondo l’ordine decrescente della votazione determinata sommando, per ciascun candidato, il punteggio riportato nelle due prove d’esame (scritto e orale, ndr) con il punteggio conseguito nella valutazione del cv e dei titoli. La graduatoria verrà sottoposta all’approvazione definitiva del competente organo aziendale che proclamerà i vincitori. A parità di punteggio, ai fini della graduatoria avrà rilevanza l'età del concorrente, con la precedenza per il più giovane”. Quella stessa graduatoria “avrà una validità di 24 mesi dalla data di approvazione e potrà essere utilizzata anche per assunzioni a tempo determinato”.

Ad ogni modo, tentar non nuoce: per presentare le domande e provare ad entrare in Asm, c’è tempo fino all’11 aprile 2019.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cronaca di Terni, trovati morti due adolescenti di 15 e 16 anni

  • La ‘Miami’ di Terni tra nudismo, tossicodipendenza e degrado. La denuncia dei residenti: “Siamo esasperati”

  • Incidente stradale, scontro frontale tra due auto: due fratelli perdono la vita

  • Ternana-Avellino 0-0, rossoverdi al secondo turno preliminare dei Play Off

  • Chiude storica attività del centro cittadino a Terni: un altro piccolo pezzo della città ‘romantica’

  • Piediluco, la testimonianza: “Una vera e propria aggressione. Occorre impedire con intelligenza la bagarre"

Torna su
TerniToday è in caricamento