rotate-mobile
Domenica, 19 Maggio 2024
Economia

Vertenza Tct, tavolo in prefettura: “Si pensi all’intesa commerciale”. In ballo 52 posti di lavoro

Riunione tecnica nel Palazzo del Governo con i rappresentanti dei lavoratori e dell’azienda. Nuovo vertice il 12 gennaio

Prosegue la vertenza Tct (Taglio Commercializzazione Tubi) che ha chiuso i battenti il 31 dicembre scorso. Martedì mattina si è svolta in prefettura una riunione a cui hanno partecipato il sindaco di Terni, Leonardo Latini, e i rappresentanti delle società T.C.T. s.r.l., Acciai Speciali Terni e Tubificio. Le parti hanno discusso su alcune proposte per arrivare al raggiungimento di un'intesa commerciale.

“Allo scopo di continuare la trattativa - spiega una nota della prefettura - gli intervenuti si sono riservati di approfondirne gli aspetti economici con i rispettivi tecnici, in vista di un ulteriore incontro che si terrà presso questa Prefettura il prossimo 12 gennaio. Il prefetto e il sindaco hanno sensibilizzato i presenti affinché si cerchi di raggiungere un punto di intesa per concludere quanto prima la vertenza, in modo da salvaguardare i posti di lavoro dei 52 dipendenti della T.C.T”.

Terminato l’incontro con i rappresentanti delle suddette aziende, sono stati ricevuti i delegati delle organizzazioni sindacali Fim Cisl, Fiom Cgil e Fismic, che hanno “auspicato una conclusione positiva della vicenda, esprimendo comunque le loro preoccupazioni per le incertezze che stanno vivendo i lavoratori sia del Tubificio che, soprattutto, della T.C.T. che, in questo momento, sono stati collocati in cassa integrazione”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vertenza Tct, tavolo in prefettura: “Si pensi all’intesa commerciale”. In ballo 52 posti di lavoro

TerniToday è in caricamento