rotate-mobile
Economia

Le aziende che battono la crisi, ecco quali sono le più ricche di Terni

Non solo Ast e acciaio, le “magnifiche dieci” imprese del territorio provinciale: fatturato, utili e dipendenti. Le schede

Acciaio d’oro per Terni, la provincia e l’Umbria. Ast è infatti la prima azienda del Ternano per fatturato e la seconda della regione dietro a Pac 2000 A società cooperativa (2,4 miliardi di euro) ed è anche il principale “motore” dell’occupazione sul territorio con circa 2.400 lavoratori fra diretti e indiretti e la possibilità che il nuovo piano industriale di Arvedi la porti a 2.700.

Ma non è l’unica impresa a generare ricchezza sul territorio. Ecco dunque la lista delle “magnifiche dieci” imprese del Ternano in base ai dati elaborati e resi pubblici da tuttodati.com sulla scorta delle informazioni disponibili nei registri delle camere di commercio.

Ast-Arvedi, tutte le notizie

L’elenco

Acciai speciali Terni 1,47 miliardi di euro; Terninox spa 176,64 milioni, Eskigel srl 138,5 milioni; Faurecia 133,18 milioni, Lavoropiù spa 121,99 milioni, Deltafina (Orvieto) 110,14 milioni, Acea ambiente srl n91,65 milioni, Umbria energy spa 90,27 milioni, Lenergia spa 67,72 milioni.

Le schede

Terninox, costituita nel 1991 e con 90 dipendenti (2019) si occupa di fabbricazione di ferro, acciaio e ferroleghe. Il fatturato è leggermente sceso dal 2017 (199,23 milioni) così come l'utile, passato da 3,47 a 1 milione di euro (2019).

Eskigel (218 dipendenti nel 2019) si occupa di “produzione di gelati senza vendita diretta al pubblico” ed è stata costituita nel 1970. Il fatturato è cresciuto in maniera esponenziale negli ultimi cinque anni, partendo dai 122,36 milioni di 2017 ma subendo un leggero calo 2020-2021, quando la chiusura dei conti parlava di 138,5 milioni. In leggera diminuzione anche l'utile, passato da 11,55 milioni del 2019 a 9,05 milioni del 2020.

Faurecia, azienda francese leader nel settore automotive, nasce nel 1997 e al 2019 conta 271 dipendenti. Il fatturato è passato da 164,32 milioni del 2017 a 113,56 del 2019 (-18%) facendo registrare un incremento nel 2020 (133,18 milioni, +17%). Utile invece in calo da 3,49 milioni del 2019 a 1,03 milioni del 2020.

Costituita nel 1968, la Deltafina è l'unica realtà imprenditoriale presente nelle “magnifiche dieci” che non ha sede a Terni. Si trova infatti ad Orvieto e si occupa della filiera del tabacco. Rispetto alle altre realtà imprenditoriali, è l'unica che non ha fatto registrare flessioni negli ultimi anni: il fatturato è infatti passato da 89,18 milioni del 2017 a 110,14 milioni del 2019 così come l'utile è cresciuto da 2,08 milioni del 2017 a 4,64 milioni nel 2019.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le aziende che battono la crisi, ecco quali sono le più ricche di Terni

TerniToday è in caricamento