menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Terni

Terni

Reddito di cittadinanza, l’assegno a Terni e provincia è più ricco: Umbria da (quasi) record

I dati dell’osservatorio aggiornati ad inizio del mese di gennaio 2020 suddivisi per regioni e province. In quella di Terni l’importo medio erogato tra reddito e pensione è di 459,47 euro mensili

Sono circa 1,6 milioni le richieste complessive arrivate all’Inps per fruire di reddito o pensione di cittadinanza. Il dato è stato aggiornato al 7 gennaio 2020 dall’Osservatorio che ha stilato un documento piuttosto argomentato e specifico, riguardante l’intera penisola. Di queste 1,1 circa quelle accolte mentre 88 mila sono in lavorazione e 457 mila respinte o cancellate

Reddito medio percepito: Terni avanti su Perugia ma sotto la media nazionale

Il reddito medio erogato dello stivale si attesta, al momento, a 493 euro con una media superiore del 7% al sud Italia ed inferiore dell’8% e 14% rispettivamente per centro e nord. Un trend che si evidenzia anche nell’Umbria dove l’assegno mensile è calcolato in 457,29 euro. Sottili differenze si possono constatare tra i due capoluoghi: a Terni il reddito di cittadinanza medio è superiore a quello percepito a Perugia. Nello specifico 502,88 contro 492,88 per una ponderata di 495,84 euro. Una curiosità che riguarda la nostra provincia. Nel centro nord si classifica al sesto posto per consistenza dietro Imperia, Vercelli, Alessandria, Pistoia, Torino.

I dati ‘peggiori’ invece si riscontrano sulla pensione che, di fatto, abbassa l’assegno medio. Nel territorio ternano infatti è di 214,16 euro più basso rispetto a quello di Perugia (223,73 ndr). Tuttavia, se si analizzano le regioni centrali e settentrionali, la situazione è tra le migliori anzi, solo il Piemonte può godere di un importo più elevato computando reddito e pensione. Una sorta di (quasi) record, escludendo il meridione.

I numeri dei percettori

Differenze che riscontrano anche nel numero dei percettori: 2851 nuclei per 6228 persone coinvolte a Terni e provincia su 22619 dato regionale. Comprensibile il dato meno rilevante per la pensione di cittadinanza: 545 soggetti interessati su 1501 dell’Umbria. Al momento, informa l’INPS, sono 240 le domande in lavorazione mentre 1480 quelle respinte/cancellate

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TerniToday è in caricamento