Mercoledì, 23 Giugno 2021
Economia

Vertenza Sangemini-Amerino, stop allo sciopero: “L’azienda ha accettato di rivedere l’organizzazione del lavoro”

Resta lo stato di agitazione in quanto non sono pervenute notizie sul piano concordatario e rimane alta la guardia in attesa di una convocazione da parte del Mise

foto di repertorio

Il management della Sangemini-Amerino ha accettato di rivedere l’organizzazione del lavoro, per il mese di dicembre. Nella fattispecie la distribuzione del numero di giorni di cassa integrazione, come precedentemente stabilito e successivamente disatteso dall’azienda. Cessa dunque il blocco delle portinerie materiali e lo sciopero. Il sindacato ha ribadito che non accetta esuberi, come da accordo del 2014 nell’occasione della delibera delle concessioni e del 2018. Resta lo stato di agitazione in quanto non sono pervenute notizie sul piano concordatario e rimane alta la guardia in attesa di una convocazione da parte del Mise in quanto i lavoratori non possono aspettare all’infinito il loro destino.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vertenza Sangemini-Amerino, stop allo sciopero: “L’azienda ha accettato di rivedere l’organizzazione del lavoro”

TerniToday è in caricamento