rotate-mobile
Economia

Sciopero Eurospin, i sindacati denunciano pressioni: non tollereremo comportamenti antisindacali

Dipendenti con le braccia incrociate il prossimo 16 agosto, Cgil, Cisl e Uil: pressioni e minacce di possibili ritorsioni da parte dell’azienda, siamo pronti a denunciare

“Dopo la proclamazione dello sciopero per il prossimo 16 agosto in tutti i punti vendita Eurospin dell’Umbria, stiamo ricevendo segnalazioni di comportamenti che ci preoccupano da parte dell’azienda: pressioni da parte degli ispettori che vogliono sapere chi sciopererà, con anche minacce velate su possibili ritorsioni”.

Lo denunciano in una nota i sindacati Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs Uil dell’Umbria che non solo “rilanciano lo sciopero”, ma “mettono in guardia Eurospin rispetto a possibili comportamenti antisindacali prima e durante lo sciopero”.

“Parliamo di un diritto costituzionale sacrosanto - insistono i sindacati - e non accetteremo pressioni né tantomeno minacce alle lavoratrici e ai lavoratori, così come non tollereremo lo spostamento di addetti nel giorno dello sciopero per riuscire a tenere aperti i punti vendita o la richiesta di straordinari al personale che non dovesse aderire alla protesta. Si tratta, come è noto, di comportamenti antisindacali e come tali saremo pronti a denunciarli”.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sciopero Eurospin, i sindacati denunciano pressioni: non tollereremo comportamenti antisindacali

TerniToday è in caricamento