rotate-mobile
Domenica, 14 Aprile 2024
Economia

Terni, sciopero dei lavoratori dei ‘giganti’ del commercio: “Da quattro anni senza un rinnovo del contratto”

In centinaia con i sindacati ai presidi di Perugia e Terni: “Pronti a un nuovo sciopero se Federdistribuzione non riaprirà la trattativa”

Una doppia iniziativa organizzata alla vigilia della Pasqua. Nel corso della mattinata di oggi, sabato 30 marzo, si sono tenuti due presidi di protesta: il primo davanti al punto vendita Obi di Corciano e il secondo a Terni, di fronte all’Ovs, ai quali hanno partecipato centinaia di lavoratrici e lavoratori. Ad organizzare le sigle sindacali di Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs

I motivi: “Da quattro anni senza un rinnovo del contratto. Un danno enorme per le lavoratrici e i lavoratori della distribuzione moderna e organizzata, ovvero delle aziende che fanno capo a Federdistribuzione. Non piccoli negozi, ma giganti del commercio come Gala, Emi, Hurrà, Lidl, Ovs, Pam, Zara, Leroy Merlin, Obi, etc. E oggi i dipendenti di questi grandi marchi, con fatturati da capogiro, hanno incrociato le braccia, anche in Umbria”.

Secondo i sindacati: “Con un'inflazione a due cifre e il contratto fermo al 2019, i dipendenti di queste aziende hanno perso qualcosa come il 17% del loro potere d’acquisto. Ma Federdistribuzione, a differenza di tutte le altre associazioni datoriali di settore che hanno rinnovato i loro contratti, si ostina a non voler riconoscere un giusto adeguamento salariale, se non scambiandolo con ulteriore precarizzazione e flessibilità del lavoro”. 

I rappresentanti sottolineano infatti: “L’irresponsabilità di Federdistribuzione” nel presentare “svariate richieste finalizzate a sabotare diritti e garanzie attualmente contenute con Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro e che le lavoratrici ed i lavoratori della distribuzione commerciale hanno raggiunto a costo di sacrifici e di lotte nel corso degli ultimi decenni”. Infine le organizzazioni preannunciano che: “In mancanza di una reale disponibilità di Federdistribuzione a riaprire la trattativa, nelle prossime settimane la mobilitazione proseguirà con ulteriori scioperi e mobilitazioni”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terni, sciopero dei lavoratori dei ‘giganti’ del commercio: “Da quattro anni senza un rinnovo del contratto”

TerniToday è in caricamento