rotate-mobile
Martedì, 5 Luglio 2022
Economia

Sette comuni insieme per lo sviluppo green: arriva la firma

Martedì l’appuntamento per formalizzare l’intesa tra le diverse amministrazioni del territorio ternano per la transizione ecologica

E’ in programma martedì alle 15 e 30 a Baschi, al Green Village, la sottoscrizione del patto per la “green community” Umbria Etrusca fra i comuni di Allerona, Baschi, Castel Viscardo, Ficulle, Guardea, Parrano, San Venanzo. I sette sindaci firmeranno l’intesa per “dare concretezza alle valutazioni e ai progetti già delineati il 14 aprile scorso a San Venanzo ed unire i propri sforzi per affrontare da protagoniste la sfida della transizione ecologica”. Il patto coinvolge sette territori comunali, 13mila abitanti e 500 chilometri quadrati di estensione classificati dall’Unesco ”riserva di biodiversità”.

“Nella zona occidentale dell’Umbria - spiegano i sindaci coinvolti in una nota - inclusa tra le aree interne dalla Strategia elaborata da Fabrizio Barca per le zone marginalizzate, sette comunità, 13mila abitanti complessivi presenti su quasi 500 chilometri quadrati che hanno deciso di unire i propri sforzi per dare valore alle risorse del territorio in un quadro di trasformazioni profonde per quello che riguarda l’energia, l’alimentazione, la salute, la qualità dell’abitare.

Una comunità sostenibile (“green community”) funziona secondo i principi della progettazione partecipata fatta di due elementi indispensabili: 1) il coinvolgimento della popolazione, obbligatorio per le normative europee e nazionali che prevedono questo nuovo tipo di aggregazione; 2) la condivisione di strategie da parte di più amministrazioni comunali per portare a sistema gli interventi e le progettualità in grado di intercettare le opportunità della nuova programmazione europea e del Pnrr, a partire proprio da quelle destinate alle green community.

Cinquanta milioni di euro: questa la stima dell’ammontare complessivo delle risorse intercettabili grazie ai vari Fondi strutturali (sviluppo regionale, sociale, agricolo, coesione, servizi ecosistemici, Pnrr, Strategia forestale nazionale, Patto Vato).  Il lavoro di progettazione si articolerà in tre tavoli tematici: Bosco, acqua, energia; Agricoltura multidimensionale, turismo, economia territoriale; Servizi sociali e di comunità.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sette comuni insieme per lo sviluppo green: arriva la firma

TerniToday è in caricamento