Appalti alle acciaierie, la Fiom Cgil accende la luce

Volantinaggio alle portinerie per richiamare l'attenzione sulle condizioni nelle imprese "terze": "Diritti, salario, salute e sicurezza sono principi fondamentali per tutti i lavoratori"

Il volantinaggio alle portinerie di Ast

Appalti alle acciaierie di Terni, la Fiom Cgil torna ad accendere la luce. "Diritti, salario, salute e sicurezza sono principi fondamentali per tutti i lavoratori", dicono dal sindacato dei metalmeccanici che con un volantinaggio di fronte alle portinerie di viale Brin ha voluto riportare l'attenzione sulle condizioni in cui operano le cosiddette ditte "terze".

"Da troppo tempo - dicono dalla Fiom - questi lavoratori, per il prezioso contributo che danno al raggiungimento degli obiettivi di Ast, attendono un cambio di passo rispetto alle loro condizioni lavorative". Per questo il sindacato sollecita a livello locale la stipula "il più presto possibile" dell'accordo sul protocollo della sicurezza e "dopo tanto parlare si arrivi a un protocollo sugli appalti, tappa fondamentale per regolamentare anche le condizioni lavorative di chi opera nel mondo degli appalti".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Non vorremmo più assistere - proseguono - come accaduto il primo ottobre scorso di quest'anno all'ingresso della portineria Serra alle 5 del mattino, a scene in cui molti lavoratori non riuscivano a entrare al lavoro perché il rinnovo del loro appalto tardava ad essere firmato. Ricordiamo ad Ast che dietro alle logiche di un'azienda privata ci sono la dignità e il rispetto di chi ci lavora. Abbiamo intenzione di aprire un confronto - concludono - con le aziende che operano all'interno del sito di Ast rivolto alla verifica e rispetto delle condizioni contrattuali dei metalmeccanici dell'industria, dell'artigianato e delle Pmi". Per fare questo la Fiom chiede il sostegno e la solidarietà di tutti i lavoratori delle acciaierie ricordando come nella dura vertenza del 2014 non manco l'appoggio dei lavoratori delle ditte "terze". "Ritrovare il senso di solidarietà tra i lavoratori - affermano dal sindacato - è fondamentale per riaffermare la centralità del lavoro".  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La protesta a Terni contro le restrizioni del Dpcm. Il corteo da piazza Tacito a Palazzo Spada: "Libertà"

  • Coronavirus, prove tecniche di un nuovo lockdown. E a Terni tornano le file ai supermercati

  • Incidente su via Battisti. Un motociclista falciato e portato con urgenza al pronto soccorso

  • Nuova ordinanza restrittiva: “Chiusura domenicale dei centri commerciali e attività di vendita. Limitazioni per cerimonie e stop allo sport”

  • “Angeli” in corsia nell’ospedale di Terni, la lettera: “Grazie per l’assistenza e la disponibilità verso nostra madre”

  • Tragedia a Terni, rinvenuto dalla polizia di Stato cadavere di un uomo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TerniToday è in caricamento