Area di crisi complessa, cinque aziende in corsa per i contributi

Stilata la graduatoria delle aziende ammesse al finanziamento dei 20 milioni di euro disponibili e che dovrebbero generare 95 nuovi posti di lavoro

La graduatoria stilata da Invitalia

Area di crisi complessa, cinque aziende in corsa per spartirsi i 20 milioni di euro di contributi. Quelli previsti dalla legge 181/89 e che rappresentano solo una parte dei finanziamenti inseriti nel provvedimento che interessa l'area di Terni e Narni. 

Invitalia ha analizzato le nove richieste pervenute e stilato la graduatoria delle imprese ammesse al finanziamento. Si tratta - in ordine di punteggio ottenuto - di  Fucine Umbre, l'azienda del presidente di Confindustria Umbria Antonio Alunni, che ha chiesto un contributo di 6 milioni 697mila euro, Unicalce (3,5 milioni), Green Light Development (4 milioni 125mila euro), Grande Meccanica (1 milione 920mila euro) e Novamont la cui richiesta da poco più di 6 milioni di euro tuttavia potrebbe scontare una decurtazione perché le richieste complessive delle prime cinque aziende superano i 20 milioni di euro del plafond messo a disposizione dal ministero per lo Sviluppo economico.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il documento - La graduatoria delle imprese

Ora i progetti presentati saranno posti a valutazione da parte di Invitalia. Complessivamente le agevolazioni dovrebbero attivare oltre 33 milioni di investimenti e generare 95 posti di lavoro. Restano in graduatoria, ma al momento escluse dai contributi, l'Oleificio Coppini Angelo, Paolini Spa e Antica Dimora mentre non è stata ammessa la richiesta presentata da Beni Immobiliare srl che tra l'altro prevedeva il più alto investimento, oltre 26 milioni di euro, a fronte di un contributo richiesto altrettanto elevato, di 14 milioni di euro. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: “Siamo a Terni e non in qualche paese lontano da noi”. La foto scattata all’ospedale fa il giro del web

  • Nuova ordinanza restrittiva: “Chiusura domenicale dei centri commerciali e attività di vendita. Limitazioni per cerimonie e stop allo sport”

  • Coronavirus, sospese le lezioni per un’altra scuola di Terni tranne per una classe: “Una mattinata particolare”

  • "Indossate la mascherina str..zi”: delirio e risate a Radio Deejay. Lo spot in ternano di Francesco Lancia in soccorso del Governo

  • Arriva il dpcm di Conte, ma è scontro con le regioni. La Tesei pensa a un'ordinanza restrittiva

  • Raccordo Orte-Terni, si apre voragine sulla carreggiata: traffico in tilt ed intervento del personale Anas

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TerniToday è in caricamento