menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Addio botteghe, a Terni chiude i battenti un artigiano ogni tre giorni

Mille aziende in meno rispetto al 2009, tengono le imprese femminili ed è boom tra gli stranieri: commercio ed edilizia i settori che parlano sempre meno italiano

Non è una città per artigiani. A Terni negli ultimi dieci anni hanno chiuso i battenti mille “botteghe”. Addio ad idraulici, falegnami, elettricisti che, nel 2009, erano 5.459.

Il dato, contenuto all’interno del dossier sull’economia ternana elaborato dalla Camera di commercio, rientra nella più ampia analisi sul sistema delle imprese del territorio.

Al 30 settembre 2019 (sono gli ultimi dati aggiornati disponibili nel Registro imprese) le imprese registrate in provincia sono 21.889, se si considerano anche le unità locali. Il numero complessivo delle imprese è pari a 27.007 unità, quelle artigiane sono il 20,92% del totale. “In dieci anni, dal 2009 – rileva il dossier - il settore artigiano ha perso quasi mille imprese”. In pratica, cento serrande abbassate ogni anno, quasi una ogni tre giorni.

Sono stati invece anni di “tenuta” quelli dal 2009 al 2019 per le imprese a guida femminile. Il numero totale delle imprese registrate si è infatti mantenuto costante: erano 5.892 al terzo trimestre 2009, sono 5.806 al 2019. “In dieci anni non si è modificato il dna dell’impresa femminile che investe soprattutto nell’agricoltura e nel commercio. Questi due settori rappresentano infatti i due settori largamente più rappresentativi dove si concentra oltre il 50% dell’universo dell’impresa femminile”.

In direzione contraria va invece il trend che interessa gli imprenditori stranieri, sia Ue che extra Ue, che sono 2.583 al terzo trimestre 2019 ed erano 1.811 solo dieci anni fa. Commercio e costruzioni sono i settori che tra il 2009 e il 2019 hanno rappresentato una opportunità di occupazione per gli stranieri.

Nel 2009 erano 314 gli stranieri attivi nelle costruzioni, saliti a 539 al terzo trimestre 2019. Erano 408 operanti nel commercio all’ingrosso e al dettaglio dieci anni fa, raggiungono quota 738 al 30 settembre 2019.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Muore la padrona e restano "orfani". Due gatti cercano famiglia a Terni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TerniToday è in caricamento