menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Fallimento ex Novelli, i lavoratori vogliono Di Maio al tavolo del 24 luglio

Lettera-appello al ministro in vista dell'incontro al Mise:"Ammortizzatori sociali a rischio, serve chiarezza per il futuro"

"Ministro si segga al tavolo con noi, serve un suo interessamento diretto". Lettera-appello a Luigi Di Maio dei lavoratori della ex Novelli, ora Alimentitaliani in fallimento e Fattorie Novelli Spoleto e Casalta, in vista dell'incontro previsto al Mise per il prossimo 24 luglio.

"La strada è notevolmente in salita - scrivono sulla missiva firmata anche dalle rsu e dai sindacati Flai Cgil, Fai Cisl e Uila Uil - con le procedure concorsuali in essere, gli ammortizzaton sociali a rischio e le relative politiche attive per il ricollocamento delle persone in cigs, i bandi predisposti con affitti di ramo d'azienda con scadenza 27 luglio 2018 per Alimentitaliani, I'incertezza sull'esercizio provvisorio, la mancanza di prospettiva futura, le diverse curatele fallimentari di Castrovillari e Terni, i custodi delle società agricole Fattorie. I sequestri delle società agricole e l'esclusione momentanea di quest'ultime dal ramo d'azienda dell'industria, poiché dovranno seguire un altro iter".

Alla luce di questa sempre più complicata situazione i lavoratori ritengono "indispensabile fare chiarezza e avere al tavolo oltre le istituzioni e le organizzazioni sindacali a tutti i livelli anche le curatele e i custodi coinvolti" anche per avere risposte relativamente agli eventuali ammortizzatori sociali per i dipendenti delle Fattorie con contratto agricolo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TerniToday è in caricamento