rotate-mobile
Economia

Terni, a giugno l’inflazione rallenta ma il carrello della spesa resta ‘pesante’

Costo medio della spesa +20% rispetto a due anni fa. Sul fronte vacanze, i rincari maggiori si registrano per i biglietti aerei

Nel mese di giugno rallenta l’inflazione a Terni come nel resto d’Italia e si attesta a + +6,9% (era 8,3% il mese scorso), riducendo anche lo scostamento rispetto al dato nazionale pari a +6,4%. I servizi statistici del Comune di Terni hanno diffuso il bollettino del mese di giugno sull'andamento dei prezzi. 

Rallenta anche l’inflazione calcolata per il capitolo prodotti alimentari e le bevande analcoliche, ma nonostante ciò il carrello della spesa rispetto a due anni fa costa in media oltre il 20% in più. Nel mese di giugno i rincari hanno interessato in particolare la frutta e la verdura.

Sul fronte delle vacanze e dei viaggi sempre più cari i biglietti aerei in particolare per i voli interni ed europei si sono registrati aumenti del 30% rispetto a giugno dello scorso anno. Va meglio per i biglietti delle navi +4,6%.

I pacchetti vacanze nazionali, grazie al forte aumento di richiesta, sono rincarati di oltre il 18% in un anno.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terni, a giugno l’inflazione rallenta ma il carrello della spesa resta ‘pesante’

TerniToday è in caricamento