rotate-mobile
Venerdì, 27 Maggio 2022
Economia

Le aziende che sfidano la crisi, con Inlingua imparare l’inglese è un gioco da ragazzi

Dal 2019 la scuola professionale di Terni ha una nuova gestione. Roberta Sabatini: i giovani ci chiedono anche di conoscere il giapponese. Le iniziative per l’estate

“Scommettere sulla formazione dei bambini e dei ragazzi, significa puntare sul futuro di tutti noi”. Lo dice Roberta Sabatini, che dal 2019 è la titolare di Inlingua, scuola professionale di lingue a Terni. Partner di un network mondiale, che da oltre 40 anni, con più di 350 sedi sparse in oltre 44 Paesi, è leader nella formazione linguistica a privati e aziende. Annovera tra i suoi clienti aziende come Ast, Faurecia, Baxter, Lenergia, Novamont e Alcantara e ogni anno garantisce a migliaia di persone di imparare a parlare una nuova lingua attraverso i corsi di inglese, francese, spagnolo, tedesco, portoghese, russo, arabo, giapponese, cinese, olandese, italiano per stranieri.

“Sicuramente, l’inglese resta la lingua principale – spiega Sabatini – Ma da qualche tempo a questa parta, molti ragazzi ci chiedono di imparare anche il Giapponese. Probabilmente, per la loro passione per i manga…”.

Non solo corsi di lingua, ma anche traduzione di documenti, formazione di dipendenti e tanti altri servizi. Anche se il cuore del business restano i più giovani. Con un “trucco”. Ossia quello di imparare non solo a parlare una lingua straniera. Ma, anzitutto, di pensare in quella lingua. Una full immersion quotidiana che trasforma la lingua straniera in una abitudine. “Poi ci concentriamo sui nostri iscritti garantendo loro di fare parte di piccoli gruppi. In questo modo, abbiamo la possibilità di seguirli in maniera più adeguata, più efficace”. Questo avviene attraverso insegnanti madrelingua o, al massimo, bilingua.

Stessa filosofia che Inlingua adotterà per le due iniziative in programma per l’estate. Si tratta di corsi rivolti a bambini e ragazzi fino a 15 anni, a partire dalla metà di giugno.

Dai 4 ai 10 anni, il campus si svolgerà presso Favolare, ex Cappellaio Matto, a poca distanza dal centro di Terni. Sarà diviso in cinque settimane, con orario 8-13 dal lunedì al venerdì e la possibilità – per chi avrà necessità – di fermarsi anche a pranzo. I gruppi sono composti da 10/15 bambini che verranno divisi per età durante lo svolgimento del lavoro didattico del “team work”. “Durante questi incontri – spiega Sabatini - i ragazzi saranno stimolati ad interagire e comunicare tra di loro in lingua inglese, acquisendo fluency e spontaneità nella comunicazione orale”.

Per i ragazzi da 10 a 15 anni, il campus sarà invece residenziale, da domenica pomeriggio a venerdì pomeriggio e si svolgerà a Polino presso la struttura Don Bosco. “La location – spiega ancora Sabatini - permetterà ai ragazzi di imparare divertendosi durante lo svolgimento delle molteplici attività in lingua inglese, ma anche di godersi il soggiorno con i compagni durante le ore libere”.

Sul sito di Inlingua tutte le informazioni sulla scuola e sui corsi in programma per l’estate.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le aziende che sfidano la crisi, con Inlingua imparare l’inglese è un gioco da ragazzi

TerniToday è in caricamento