menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ilserv, alta tensione: i lavoratori proclamano tre giorni di sciopero

I sindacati denunciano: incertezza e indeterminazione, da agosto aspettiamo risposte certe sul futuro dell’azienda. Braccia incrociate da domani

Incertezza e indeterminazione per il futuro dei lavoratori Ilserv, in particolar modo per quelli coinvolti negli appalti in scadenza dopo l’assegnazione del recupero scorie alla società finlandese Tapojarvi-oy”.

Per questo le rsu di fabbrica, “supportate dalle segreterie sindacali provinciali”, hanno organizzato un primo pacchetto di scioperi che si svilupperà nei prossimi tre giorni, dal 16 al 18 gennaio.

“È dal mese di agosto che attendiamo risposte chiare e certe. In questi mesi – illustra una nota sindacale - abbiamo ascoltato in continuazione annunci e promesse da parte di Ast. Come Rsu e lavoratori di Ilserv, essendo coinvolti nel cambio di appalto del global service, il quale scade questo mese, senza ancora conoscere eventuali proroghe e il metal recovery non avendo certezze definite, pensiamo che il tempo ormai è scaduto. Vogliamo conoscere il piano ed il progetto, al fine di salvaguardare tutti i livelli occupazionali e contrattuali”.

La mobilitazione si protrarrà finché non si saranno chiarite una volta per tutte le prospettive degli appalti. A cominciare da domani con l’adesione allo sciopero del sito Ast dalle 11 alle 14 e dalle 14 alle 17 con presidio al Tubificio di Terni per tutti i lavoratori di Ilserv. Il 17 e 18 gennaio, previste 8 ore di sciopero per ogni turno di lavoro per i lavoratori dei reparti Global Service, Metal Recovery e Trasporto Siviere.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TerniToday è in caricamento