Da edili a metalmeccanici, i sindacati contro Pallotta: “Contratti cambiati come capi di abbigliamento”

Azienda nel mirino di Cgil, Cisl e Uil: decisione unilaterale presa non da un imprenditore qualsiasi, ma dal presidente di Ance Umbria e Cassa edile di Terni

Aria di burrasca alla Pallotta srl di Terni. L’azienda edile finisce nel mirino dei sindacati per avere trattato i “contratti nazionali come capi d’abbigliamento, cambiati a piacimento con l’unico obiettivo di rientrare nei costi di appalti a loro volta sempre più al ribasso”.

“A mettere in saldo i propri lavoratori non c’è un imprenditore qualsiasi, ma il presidente dell’Ance Umbria, l’associazione dei costruttori edili, nonché della Cassa edile di Terni, che paradossalmente vuole disapplicare proprio il contratto dell’edilizia ai suoi dipendenti. Consideriamo questa decisione unilaterale dell’azienda del tutto inaccettabile e siamo pronti come Fillea Cgil ad adire alle vie legali, insieme alle nostre strutture nazionali – afferma Cristiano Costanzi della Fillea Cgil dell’Umbria - È evidente infatti che l’attività svolta da questi lavoratori è prettamente edile, come la stessa azienda ha più volte riconosciuto anche in accordi pregressi, e che la scelta è quindi dettata da una mera convenienza economica”.

I sindacati affermano di avere cercato di giungere a “soluzioni mediate” che si sono però scontrate con “l’intransigenza aziendale”. Pertanto gli stessi sindacati degli edili dell’Umbria hanno comunicato alle parti, nell’ultimo incontro, “l’impossibilità di procedere alla firma di qualsivoglia accordo di armonizzazione, nonché l’assoluta contrarietà rispetto alla decisione aziendale di estendere il Ccnl metalmeccanico alle maestranze oggi inquadrate nel Ccnl edilizia industria”, indicando semmai la necessità di “operare in senso contrario, con l’estensione del Ccnl edilizia industria anche a quella parte oggi impropriamente configurata come metalmeccanica”.

“Allo scopo di aggiornare i lavoratori edili della Pallotta srl sullo stato dell’arte – afferma ancora Costanzi –come sindacati territoriali di categoria abbiamo chiesto all’azienda la possibilità di svolgere assemblee retribuite sul posto di lavoro. Ma anche questo ci è stato negato, perché per l’azienda il Ccnl edilizia è da ritenersi non più presente a partire dal 1 agosto 2020, con conseguente perdita delle agibilità sindacali ad esso collegate”.

“Poiché riteniamo fondamentale che i lavoratori vengano puntualmente informati di quanto sta accadendo e di quanto le organizzazioni sindacali degli edili sono intenzionate a mettere in campo, Fillea Cgil, Filca Cisl e Feneal Uil dell’Umbria invitano tutti i lavoratori edili della Pallotta Srl (nonché chiunque abbia interesse, naturalmente nel rispetto delle normative Covid) a partecipare alle assemblee che si terranno presso il salone della Cgil di Terni, in vico San Procolo 8, martedì 25 agosto dalle 9.30 alle 11.30 e dalle 16 alle 18”, conclude Costanzi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Umbria zona gialla: nuove misure in arrivo per allentare le restrizioni

  • Apre i battenti “Nena, officina creativa”: “Così la mia vita ricomincia a cinquant’anni”

  • Capodanno all'Ast, i nomi delle "star" che si esibiranno a viale Brin. Attesa per il dpcm e l' "incognita pubblico"

  • Coronavirus, a Terni il "primato" regionale per ricoveri anche in intensiva. I dettagli

  • Coronavirus e scuola, l’annuncio della presidente Tesei: gli studenti della prima media tornano in classe

  • Coronavirus, la regione Umbria rivede la zona ‘gialla’. A Terni crolla il dato degli attuali positivi: oltre centoventi guarigioni

Torna su
TerniToday è in caricamento