Pneumatici "indigesti", Ecopneus replica a Terni Energia

Il consorzio risponde alle critiche della società di Nera Montoro dopo l'esclusione dalle gare: "La selezione delle aziende è un passaggio obbligato"

"La selezione delle aziende partecipanti alla gara è un passaggio obbligato del processo di assegnazione dei contratti di gara, che prevede una ovvia scrematura a passaggi successivi delle diverse aziende fino alla finalizzazione dei contratti con le aziende selezionate, comunque sempre tenendo conto dei quantitativi di pneumatici fuori uso che Ecopneus è obbligata a gestire in base alla normativa vigente". Così il consorzio Ecopneus replica agli attacchi di Terni Energia che dopo essere stata esclusa dalle gare per il recupero dei pneumatici fuori uso aveva annunciato iniziative legali per il risarcimento del danno.

"Ecopneus ha da sempre strategicamente scelto di affidare le varie attività operative per il trattamento dei pfu di propria responsabilità - dicono dal consorzio ad imprese terze, indipendenti e specializzate nel segmento di mercato di riferimento, evitando di operare con organizzazioni proprie, partecipate o in qualsiasi modo controllate. Tali attività sono regolate da contratti di servizio di durata triennale che vengono stipulati dopo un formale ed articolato processo di gara, certificato e gestito da un ente terzo attraverso processi telematici. Al 31 dicembre di quest’anno, tutti i contratti scadranno e per questo già a febbraio 2018 è stato avviato il processo di registrazione delle aziende all’albo fornitori, prassi necessaria ed obbligatoria per accedere alle successive fasi della selezione e della gara telematica".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per quanto riguarda l’attività di frantumazione dei pneumatici fuori uso, "la capacità di trattamento offerta dalle aziende registratesi è stata di gran lunga superiore rispetto i quantitativi di pfu di responsabilità di Ecopneus, stabiliti dalla normativa italiana. Ecopneus è infatti responsabile di mediamente circa 250.000 tonnellate di pfu ogni anno, la capacità di trattamento offerta complessivamente da tutte le aziende che si sono registrate per la gara è invece di circa 350.000 tonnellate anno. Il processo di selezione delle aziende registratesi è stato e continuerà ad essere svolto secondo criteri trasparenti, stabiliti dall’apposito Regolamento di Gara sottoscritto da tutte le aziende che partecipano alla gara, e pubblicati sul sito web https://www.ecopneus.it/". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La protesta a Terni contro le restrizioni del Dpcm. Il corteo da piazza Tacito a Palazzo Spada: "Libertà"

  • Coronavirus, prove tecniche di un nuovo lockdown. E a Terni tornano le file ai supermercati

  • Nuova ordinanza restrittiva: “Chiusura domenicale dei centri commerciali e attività di vendita. Limitazioni per cerimonie e stop allo sport”

  • Incidente su via Battisti. Un motociclista falciato e portato con urgenza al pronto soccorso

  • Coronavirus, sospese le lezioni per un’altra scuola di Terni tranne per una classe: “Una mattinata particolare”

  • Il racconto di una mamma: la maestra di mio figlio è positiva al Covid, ecco tutto quello che non funziona nel sistema

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TerniToday è in caricamento