Cinema a Terni, va in scena il futuro: “Un cineporto al centro multimediale”

Nasce anche in Umbria Cna cinema e audiovisivo, la proposta: attrarre nella città dell’acciaio produzioni cinematografiche e valorizzare le potenzialità e le professionalità esistenti

Il Cmm di Terni

Un altro fotogramma nella pellicola che dovrebbe proiettare sul grande schermo il sogno della Hollywood sul Nera. A rilanciare il grande tema del cinema a Terni è la Cna nella sua nuova articolazione territoriale specializzata in cinema e audiovisivo.

Cna Umbria cinema e audiovisivo raggruppa filmmakers ed esercenti, passando per produttori, fotografi, montatori, tecnici del suono e tutte le altre professioni della filiera. “I professionisti e gli imprenditori del settore – spiega una nota diffusa dall’associazione di categoria - hanno dato vita al raggruppamento convinti che, anche in Umbria, il cinema e l’audiovisivo possano essere un importante fattore di produzione di ricchezza, lavoro, innovazione e rinnovamento culturale, oltre che uno straordinario veicolo di promozione del territorio”.

Il gruppo torna a ribadire l’importanza della riapertura di una “Film commission” che svolga il ruolo del catalizzatore a livello regionale e sottolinea anche la necessità della creazione di un cineporto presso il Centro multimediale di Terni, dove attrarre produzioni filmiche e mettere a leva e valorizzare le potenzialità e le professionalità umbre. Tutto questo, innestato sulla opportunità di “arrivare in Umbria a una legge regionale sul cinema e a un’offerta formativa per sviluppare competenze e specifiche professionalità che sia utile a tutti i comparti della produzione cine-audiovisiva e digitale”.

Chi c’è in Cna cinema e audiovisivo

All'incontro di costituzione era presente Marco Luca Cattaneo, membro della presidenza nazionale del raggruppamento, che ha illustrato le politiche e le azioni che Cna sta portando avanti su tavoli di concertazione nazionali e i servizi che possono essere messi a disposizione.
Cna Cinema si è data un gruppo di coordinamento composto da professionisti e imprenditori associati: Nicola Innocenti, Alberto Fabi, Vincenzo Vescarelli, Federico Menichelli, Walter Balducci, Roberto Mazzantini, Matilde Pennacchi, Fabrizio Borelli, Matteo De Angelis, Enrico Bellani. Prevista anche, a breve, l’individuazione di un portavoce.
Laura Dimiziani_CNA-2“Il gruppo – ha dichiarato Laura Dimiziani, responsabile regionale di Cna cinema e audiovisivo - resta aperto all'ingresso di chi è interessato e disponibile a impegnarsi concretamente sulla road map individuata. Per i prossimi mesi abbiamo in programma incontri e approfondimenti tecnici sui temi di maggiore interesse, coinvolgendo di volta in volta competenze specifiche e qualificate”.

Intanto, a livello nazionale, Cna cinema e audiovisivo sarà presente alla 76esima mostra internazionale del cinema di Venezia con una serie di appuntamenti presso gli spazi istituzionali della Biennale, organizzati nell’ambito del format Cna Cinema Days.

Potrebbe interessarti

  • Laghi in Umbria, per un bagno rinfrescante o una passeggiata nella natura

  • Memoria olfattiva, come gli odori riportano alla luce i ricordi

I più letti della settimana

  • Turista ternano muore sulla spiaggia di San Benedetto del Tronto

  • Incidente stradale all'incrocio maledetto, le foto dello schianto. Tra i coinvolti una famiglia con due bambini

  • Incidente stradale, l'incrocio maledetto colpisce ancora: schianto tra due auto

  • Terrore in California, imprenditore ternano fra le pallottole di una sparatoria

  • Terremoto nella notte, l’epicentro fra Acquasparta e Massa Martana

  • Ermes Maiolica colpisce ancora: “bucata” la pagina ufficiale Facebook di Matteo Salvini

Torna su
TerniToday è in caricamento