rotate-mobile
Domenica, 14 Agosto 2022
Economia

Treofan, incontro tra liquidatore e parti sociali. L’annuncio: “Due progetti per l’acquisizione dello stabilimento”

I sindacati: "Il dottor Varazi avrà un incontro presso il Ministero il 27 ottobre dal quale ci aspettiamo scaturisca una imminente convocazione già nella prossima settimana"

Per l’acquisizione di Treofan ci sono: “Un paio di progetti, di cui uno in fase abbastanza avanzata”. E’ quanto fatto presente dal liquidatore ossia il professore Filippo Varazi, ai segretari territoriali di categoria e ai delegati della Rsu di stabilimento, nel corso dell’incontro che si è tenuto all’interno del sito del polo chimico della Polymer. Una buona notizia, in attesa degli sviluppi della vertenza, che potrebbe dare nuovo slancio al sito ternano, dopo un periodo davvero travagliato, soprattutto per i lavoratori direttamente interessati dalla vicenda. Intanto in data mercoledì 27 ottobre lo stesso Filippo Varazi è atteso al Ministero dello Sviluppo Economico per fare il punto sulla vertenza. I lavoratori sono in attesa che si venga a capo della situazione e questa mattina - lunedì 25 ottobre - hanno presidiato la portineria. Tra meno di 130 giorni infatti scade la cassa integrazione che lascerebbe senza reddito 130 maestranze. 

Sulla vertenza è intervenuto il sindaco Leonardo Latini, nel corso del consiglio comunale: “Al momento si è in attesa di valutare quello che sarà il lavoro fatto dall’Advisor. Un lavoro fondamentale nell’ambito di un progetto industriale, elaborato a livello regionale. Capisco le preoccupazioni, soprattutto dei lavoratori, poiché i tempi si stanno assottigliando, per ciò che concerne la cassa integrazione. Per accedere agli ammortizzatori, come è noto, occorrono ulteriori tutele. Pertanto è necessaria una progettualità seria, condivisa nel tavolo ministeriale. C’è in ballo di una parte importante di sviluppo della nostra città". 

“A valle dell’incontro con il liquidatore, al quale dovrà seguire quello con la Regione Umbria ma soprattutto quello con il Mise, siamo stati informati dell’esistenza di alcune trattative in corso per la cessione del sito” dichiarano in una nota congiunta Filctem Cgil, Femca Cisl, Uiltec e Ugl Chimici. “La reindustrializzazione richiederà probabilmente delle tempistiche più lunghe, rispetto alla scadenza della cassa integrazione, ossia il 26 Febbraio 2022. Anche per questo motivo abbiamo sollecitato il liquidatore affinché i tempi della convocazione del tavolo ministeriale siano brevi. A tal proposito il dottor Varazi avrà un incontro presso il Ministero il 27 ottobre dal quale ci aspettiamo scaturisca una imminente convocazione, già nella prossima settimana. Come organizzazioni sindacali regionali/provinciali, congiuntamente alla RSU, alla luce delle notizie odierne, riteniamo non più procrastinabile l’incontro ministeriale. Qualora si accumulasse ulteriore ritardo rispetto a ciò, saremo costretti ad intraprendere azioni incisive, per riportare la vertenza Treofan all’attenzione che merita”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Treofan, incontro tra liquidatore e parti sociali. L’annuncio: “Due progetti per l’acquisizione dello stabilimento”

TerniToday è in caricamento