Giovedì, 18 Luglio 2024
Economia

Il futuro di Treofan Terni si chiama Visopack: c’è il preliminare d’accordo per la cessione dello stabilimento

Firma tra Jindal e l’azienda polacca, ora il passaggio al ministero delle imprese. La soddisfazione di Ugl chimici: “La cessione in continuità produttiva rappresentava l’unica soluzione per far riprendere celermente l’attività, garantendo così tutta la forza lavoro”

Il futuro di Treofan Terni si chiama Visopack: firmato il preliminare d’accordo per la cessione dello stabilimento ternano dagli indiani di Jindal all’azienda polacca. Per il closing dell’operazione sarà necessario attendere la convocazione al ministero delle imprese e del made in Italiy che avverrà – presumibilmente – nei prossimi giorni. In questa occasione è probabile che i nuovi proprietari del sito produttivo presenteranno anche il piano industriale così da delineare in che modo avverrà la ripresa produttiva.

Arriva dunque la svolta dopo poco meno di tre anni, salutata con soddisfazione dalla segreteria nazionale e provinciale di Ugl chimici: “Non possiamo che essere fieri e soddisfatti di questo risultato che rivendichiamo come Ugl chimici e ci ha visto in prima linea in questi ultimi due anni e mezzo. Abbiamo sostenuto con determinazione la cessione in continuità produttiva, convinti che rappresentasse l’unica soluzione per far riprendere celermente l’attività, garantendo così tutta la forza lavoro”.

“Questa soluzione – commentano i segretari nazionali Eliseo Fiorin ed Enzo Valente e il segretario provinciale di Terni Diego Mattioli - rappresenta l’unica opzione che, in funzione delle competenze e professionalità del personale, favorisce la totale riassunzione dei lavoratori e assicura loro quella dignità che solo un posto di lavoro può dare, ponendo termine alla disagiosa condizione della cassa integrazione. Apprezziamo che siano state recepite anche le nostre indicazioni ad un orientamento verso le manifestazioni di interesse nel settore evitando così che sullo stabilimento di Terni ci fossero altri interessi o speculazioni”.

Con la firma del preliminare, si è dunque compiuto il primo passo, in attesa che Visopack presenti il piano industriale al tavolo aperto presso il Mimit e, una volta avuta l’approvazione istituzionale e sindacale, ci sia il passaggio di proprietà così da iniziare subito con il lavoro di riavvio delle linee produttive.

“Non sarà un percorso breve e facile e il presidio della nostra organizzazione sarà fondamentale, insieme con la capacità del management di Visopack e della professionalità delle maestranze Treofan, affinché sia il più rapido possibile”, concludono i segretari.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il futuro di Treofan Terni si chiama Visopack: c’è il preliminare d’accordo per la cessione dello stabilimento
TerniToday è in caricamento