Economia

L’emergenza Coronavirus fa slittare i saldi invernali: via alle vendite al ribasso dal 9 gennaio

L’annuncio dell’assessore Fioroni alla luce dell’ultimo decreto legge che estende al 6 gennaio le regole per le zone rosse

“Alla luce del decreto legge numero 172 del 18 dicembre 2020, che prevede che nei giorni festivi e prefestivi compresi tra il 24 dicembre 2020 e il 6 gennaio 2021 sull’intero territorio nazionale si applicano le misure dell’articolo 3 del Dpcm che regolamenta le cosiddette zone rosse, la giunta regionale dell’Umbria ha posticipato l’inizio dei saldi invernali al 9 gennaio. Gli stessi avranno una durata di 60 giorni e pertanto si concluderanno il 10 marzo 2021”.

Lo rende noto l’assessore regionale al commercio e tutela dei consumatori, Michele Fioroni. L’avvio dei saldi era inizialmente previsto per il 5 gennaio.

“Ciò -  aggiunge l’assessore - è stato disposto anche in ragione delle richieste pervenute da parte delle associazioni di categoria che, vista la particolarità del momento che vive anche il settore del commercio, hanno inteso, nell’interesse della categoria e dei consumatori, procedere ad un posticipo”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L’emergenza Coronavirus fa slittare i saldi invernali: via alle vendite al ribasso dal 9 gennaio

TerniToday è in caricamento